Europa League, errore grave di Orsato in Eintracht-Benfica: convalida gol in fuorigioco dei tedeschi

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 18 aprile 2019 23:33 | Ultimo aggiornamento: 18 aprile 2019 23:35
Europa League, errore grave di Orsato in Eintracht-Benfica: convalida gol in fuorigioco dei tedeschi

Europa League, errore grave di Orsato in Eintracht-Benfica: convalida gol in fuorigioco dei tedeschi

FRANCOFORTE – Se le squadre italiane deludono in Europa, anche gli arbitri non scherzano. Orsato di Schio è stato autore di una prestazione disastrosa nel corso della partita di Europa League tra Eintracht Francoforte e Benfica. L’arbitro italiano ha convalidato il gol di Kostic nonostante fosse stato realizzato in netto fuorigioco. Questa rete ha portato in vantaggio i tedeschi che poi nella ripresa hanno passato il turno grazie alla marcature di Rode. L’errore di Orsato è stato decisivo ai fini della qualificazione dell’Eintracht Francoforte alle semifinali di Europa League ed è costato l’eliminazione ai portoghesi del Benfica che lo hanno attaccato duramente. Ricordiamo che in Europa League non c’è il var e quindi gli arbitri non possono essere aiutati dalla tecnologia come in Serie A ed in Champions League. 

Eintracht Francoforte in semifinale di Europa League, giocherà contro il Chelsea.

EINTRACHT-BENFICA 2-0 (andata: 2-4) 37′ Kostic (E), 67′ Rode.
(E) EINTRACHT FRANCOFORTE (4-2-3-1): Trapp; Da Costa, Abraham, Hasebe, Falette; Fernandes, Rode (86′ Torró) ; Kostic, Gacinovic, Rebic; Jovic (76′ Paciência). Allenatore: Hutter
BENFICA (4-4-2): Vlachodimos; André Almeida (79′ Jonas), Ruben Dias, Jardel, Grimaldo; Gedson Fernandes, Samaris, Fejsa, Rafa Silva; Joao Felix, Seferovic. Allenatore: Lage Ammoniti: Abraham (E), Falette (E), Rebic (E).

Grazie alla vittoria per 2-0 contro il Benfica, l’Eintracht Francoforte ha ribaltato il 2-4 di Lisbona e si è qualificato per le semifinali di Europa League. I tedeschi, che nel corso di questa Europa League hanno già vinto contro Lazio e Inter, affronteranno il Chelsea di Maurizio Sarri in semifinale. 

5 x 1000