Osservatore Romano: “Juventus è la metafora dell’Italia anti crisi”

Pubblicato il 8 Maggio 2012 11:10 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2012 11:10

ROMA  – ”Il successo sportivo della Juventus puo’ essere interpretato come una metafora dell’Italia attuale. Un’Italia che, con forza e spirito di abnegazione, puo’ superare gli errori del passato e uscire dalla crisi piu’ forte e migliore di prima”. Anche l’Osservatore Romano, quotidiano della Santa sede, celebra lo scudetto della Juventus, e lo fa con un articolo dello storico Andrea Possieri, peraltro indicato nel titolo come tifoso juventino.    ”Una vittoria sportiva come questa – scrive Possieri -, che avviene dopo sei anni di durissime sconfitte, figlie delle ben conosciute vicende di Calciopoli, puo’ rappresentare anche un messaggio positivo. Non solo per il movimento calcistico ma per l’Intero Paese alle prese con una difficile opera di risanamento economico”.

Il giornale vaticano ricorda anche quanto scrisse Gianni Brera nella sua ”Storia critica del calcio italiano” a proposito dei successi della squadra bianconera nell’Italia degli anni Trenta: ”la Juventus gioca bene, vince sempre e non e’ ne’ lombarda, ne’ emiliana, ne’ veneta, ne’ toscana: appartiene a una regione che ha innervato l’esercito e la burocrazia nazionale: di quella regione il capoluogo e’ stato anche la capitale d’Italia”. Parole, annota Possieri, che ”assumono ancora oggi, all’indomani della vittoria dello scudetto della Juventus, una particolare attualita’. E rimandano a un particolare aspetto di carattere, per cosi’ dire, simbolico-identitario”.