Italia-Costa d’Avorio 0-1: le pagelle degli azzurri

Pubblicato il 11 agosto 2010 0:20 | Ultimo aggiornamento: 10 agosto 2010 23:59

Italia sconfitta in amichevole dalla Costa d’Avorio per 1-0. Ecco le pagelle degli azzurri.

SIRIGU 6: sicuro e tonico, comanda la difesa con autorità ed è pronto sulle uscite. Blocca bene al 16′ la botta da fuori di Eboue, poi l’incornata di Kolo Tourè che dà il gol alla Costa d’Avorio è troppo rapida

MOTTA 5.5: spinge tanto ma scopre la sua fascia, dove infatti dopo pochi minuti il ct Zahoui inverte Kalou per far male all’Italia, come stava per succedere alla mezzora. Il suo esordio è timbrato dal palo in avvio di ripresa, su palla servita da Cassano. Dal 25′ st CASSANI sv

BONUCCI 5.5: senso della posizione e fisicità, soffre un po’ la velocità degli inserimenti ivoriani. E si fa beffare in coppia con Chiellini da Kolo Tourè sul gol.

CHIELLINI 5.5: non solo l’errore sul gol. Sofferenza anche per lui, specie quando i continui cambi di fronte avversari gli portano il pallone sul destro. Ne esce con un po’ di mestiere.

MOLINARO 6: rimane molto coperto, lasciando campo a sinistra alle combinazioni Balotelli-Cassano. Partita ordinata e poco più.

DE ROSSI 6: la fascia rossa da capitano al braccio e il 5 che fu di Falcao sulla maglia, l’unico campione del mondo 2006 in campo gioca semplice semplice, piazzato davanti alla difesa. La sua punizione nel primo tempo sfiora il palo, poi appena qualche altro sprazzo come una girata che lancia Cassano sul filo dell’out sinistro, nel primo tempo

PALOMBO 6.5: tanta, tantissima corsa, e molti palloni rubati, come quello da cui nasce in combinazione con Cassano lo scambio più lineare e l’occasione per Amauri, al 41′. Dal 35′ st MONTOLIVO sv.

PEPE 5.5: a destra dialoga con Motta, ci mette corsa ma non profondità, e trova difficoltà a dialogare per la triangolazione. Una sola volta a inizio ripresa fa il movimento giusto, su lancio di De Rossi: attacca lo spazio, dribbla di destro a rientrare e scarica il sinistro che Yeboua neutralizza. Dal 28′ st MARCHISIO sv.

CASSANO 5.5 : tanti palloni giocati in posizione centrale, non sempre trova il corridoio giusto, e allora il meglio lo dà quando si sposta ai lati in cerca di assist. Due, pregevoli, nel primo tempo. Ma tutto questo non basta a fare di lui un leader: se è vero che tutta Italia lo invocava, è certo che le sue pause sono un appiglio innegabile alle scelte lippiane. Dal 25′ st ROSSI sv

BALOTELLI 6: subito al tiro su punizione, si muove tanto e – sorpresa – rincorre anche l’avversario. Potenzialità enormi, e qualche assaggio di quel che potrà essere nei movimenti, nel tiro e persino nella visione di gioco. Bravo a non perdere la calma per le randellate del suo marcatore Demel. Ma dalla mezzora cala, sparisce e (dopo che Demel ha offerto l’assist per il gol avversario) infine esce.

Dal 14′ st QUAGLIARELLA 6: subito nel vivo, va al tiro due volte e sfiora il pari di testa nella ripresa .

AMAURI 6: è forse nell’immediato il più efficace del tridente nazional-popolare, e non solo perchè va anche in difesa a respingere gli angoli degli africani. Fa da sponda a Balotelli prima e a Cassano poi, dà profondita’ alla squadra e si fa trovare al centro quando serve: peccato Zakora lo anticipi su assist di Cassano al 31′, mentre il suo colpo di testa è alto al 41′. Dal 14′ st BORRIELLO 5.5 : lento e pesante, non da’ la mano che serve.

All. PRANDELLI 6: Aveva promesso allegria e voglia di vincere, non subito vittorie: in effetti un certo brio unito a ordine tattico lo si è visto, ma il clima amichevole della serata aiutava molto. Poche ore di convivenza e allenamento non bastano a fare un gruppo e una squadra, andrà misurato col tempo. Per il momento e’ il ct che ha accontentato tutti, ma non sempre questo e’ il propellente migliore per andare lontano.