Palermo-Cagliari, le formazioni: Miccoli e Pinilla dal primo minuto

Pubblicato il 15 settembre 2012 10:31 | Ultimo aggiornamento: 15 settembre 2012 10:31

Miccoli (LaPresse)

PALERMO – Le formazioni di Palermo-Cagliari. Palermo (4-4-2): 1 Ujkani, 31 Pisano, 25 Von Bergen, 4 Cetto, 2 Mantovani, 14 Bertolo, 23 Donati, 5 Barreto, 28 Kurtic, 27 Ilicic, 10 Miccoli. (99 Benussi, 29 Garcia, 6 Munoz, 89 Morganella, 7 Viola, 15 Milanovic, 20 Rios, 17 Giorgi, 19 Budan, 9 Dybala, 11 Hernandez, 50 Sanseverino). All.: Sannino. Squalificati: nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili: Zahavi, Brienza.

Cagliari (4-3-3): 1 Agazzi, 24 Perico, 15 Rossettini, 13 Astori, 14 Pisano, 20 Ekdal, 5 Conti, 4 Nainggolan, 7 Cossu, 51 Pinilla, 19 Thiago Ribeiro. (25 Avramov, 3 Ariaudo, 8 Avelar, 21 Dessena, 23 Ibarbo, 27 Sau, 18 Nene’). All.: Ficcadenti. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: nessuno. Arbitro: Mazzoleni di Bergamo. Quote Snai: 2,25; 3,30; 3,10.

Tra vecchia e nuova stagione, l’ultimo successo ottenuto dal Palermo in serie A risale allo scorso 1 aprile, quando si impose per 3-1 in casa del Bologna: nelle successive 10 partite di campionato i rosanero hanno ottenuto 4 pareggi e 6 sconfitte.    L’ultimo gol segnato in assoluto dal Palermo in campionato – tra vecchia e nuova stagione – risale allo scorso 6 maggio quando impatto’ 4-4 in casa contro il Chievo. L’autore del quarto gol rosanero fu Silvestre all’89’: da allora si conta il restante 1′ di quel match, piu’ le intere partite perdute contro Genoa (0-2 esterno) nel 2011/12, Napoli (0-3 casalingo) e Lazio (0-3 esterno) nella stagione 2012/13, per un totale di 271′ di digiuno assoluto in campionato.    Il Cagliari non vince fuori casa dal 4 dicembre 2011, 1-0 a Catania in campionato. Nelle seguenti 13 trasferte il bilancio sardo e’ stato di 4 pareggi e 9 sconfitte. Non solo: in queste 13 gare esterne i sardi hanno segnato solo in 3 circostanze: un gol il 15 gennaio 2012 nell’1-1 a Torino contro la Juventus, tre reti il 9 marzo scorso quando caddero 3-6 a Napoli ed una marcatura il 2 maggio scorso sul neutro di Brescia, quando persero 1-2 dal Genoa. Quest’ultimo gol porta la firma di Ariaudo al minuto 13′. I sardi sono a digiuno fuori casa da 257′, sommando i restanti 77′ di quel match e le intere gare a Firenze (0-0 il 13 maggio scorso) e a Genova (0-2 dai rossoblu il 26 agosto scorso).