Pallanuoto, Italia campione del mondo: 8-7 alla Serbia

Pubblicato il 30 Luglio 2011 16:42 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2011 17:56

Il Settebello torna sulla cima del mondo dopo diciassette anni (Foto LaPresse)

Shanghai (Cina) – Medaglia d’oro per l’Italia di pallanuoto ai Mondiali: in finale, gli azzurri hanno battuto 8-7 la Serbia dopo i supplementari.

Le reti del Settebello portano la firma di Reti di Gallo, Aicardi (autore di una memorabile tripletta), Figlioli, Presciutti (doppietta per lui) e Felugo.

Decisivi nell’extra time il portiere Tempesti, che para un rigore (il secondo parato della sua strepitosa gara), e Felugo, che segna il gol partita.

L’Italia torna sulla cima più alta del mondo dopo una lunga attesa di diciassette anni (Roma 1994).

Sandro Campagna elogia ”cuore, coraggio e compattezza” della sua nazionale fresca d’oro ai Mondiali di Shanghai.

”La Serbia – il primo commento, ai microfoni RaiSport, del ct azzurro – ha individualita’ eccezionali. Noi li abbiamo battuti con l’atipicita’ del nostro gioco e l’unione tra di noi. E’ stata la vittoria del gruppo. Con la compattezza, gli italiani sono unici al mondo”.

Un elogio particolare al portiere Tempesti, che ha parato due rigori alla Serbia: ”E’ stato eccezionale, e non solo per quei due penalties”.

Italia-Serbia 8-7 (6-6 dtr)Italia: Tempesti, Perez, Gitto, Figlioli 1, Giorgetti, Felugo, Figari, Gallo 1, Presciutti 2, Fiorentini, Aicardi 2, Deserti, Pastorino. All. Campagna.Serbia: Soro, Avramovic, Gocic, V. Udovicic 1, Cuk 1, D. Pijetlovic, Nikic, Aleksic, Radjen, Filipovic 2 (1 rig), Prlainovic 1, Mitrovic, G. Pijetlovic 1. All. Udovicic.