Pallavolo: Italia-Russia, Azzurre battute solo al tie break

Pubblicato il 17 Ottobre 2010 11:55 | Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2010 11:55

Grinta e determinazione non sono bastate alle azzurre della pallavolo: con la Russia per l’Edison Challenge Cup ad Alassio l’Italia ha dovuto inchinarsi davanti alle campionesse mondiali in carica per 2 set a 3 (25-23 15-25 25-14 22-25 17-19). Il match e’ stato giocato palla su palla con grande tenacia dalle ragazze di Massimo Barbolini.

Il collega russo Vladimir Kuzyutkin, invece, ha anche rimediato un cartellino giallo dal primo arbitro Amando Sibari (Milano) per una contestazione sul sedicesimo punto del terzo set assegnato all’Italia.

Ma alla fine e’ stata la Russia a mettere il sigillo in questa quarta partita del torneo femminile di volley. Il ct della nazionale rosa ha potuto contare sulle grandi prodezze della Piccinini in cabina di regia, sui missili imprendibili della Ortolani, sugli attacchi magistrali della Gioli e della Del Core che gia’ da settimane si sono assicurate il passaporto per il campionato mondiale in Giappone che iniziera’ il 29 ottobre. Ad accompagnare le azzurre, anche questa sera e’ stato un pubblico decisamente caloroso: hanno cantato l’inno di Mameli, urlato e sventolato bandiere. ”Oggi abbiamo giocato a ritmi altissimi – ha detto Barbolini -.

Purtroppo siamo usciti sconfitti all’ultimo set, ma ho visto un bel gioco e tanta grinta”. L’Italia, nella giornata di ieri, aveva schiacciato per 3 a 0 la Croazia, a zero punti nel torneo premondiale alassino. Un match decisamente meno impegnativo per Piccinini e compagne rispetto a quello giocato contro le campionesse in carica della Russia. Le azzurre, ora, scenderanno in campo domani alle 18 contro la Serbia che oggi ha superato la Croazia col risultato di 3 a 1.