Pallavolo, World League: Italia-Corea del Sud 3-2 al tie-break

Pubblicato il 1 Luglio 2012 11:56 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2012 11:56

ROMA – Ancora un tie-break per gli azzurri, ma stavolta e’ vincente. Sono servite oltre due ore di gioco all’Italia della pallavolo per superare la Corea del Sud, nel match valido per la World League: dopo il ko con la Francia il ct Mauro Berruto si era augurato che i suoi ragazzi rimanessero in campo il piu’ possibile, perche’ dopo tanto lavoro in palestra c’e’ bisogno di giocare per trovare la condizione migliore.

Il desiderio del tecnico torinese e’ stato esaudito, perche’ dopo un primo set all’insegna degli azzurri, si e’ visto un match equilibrato, con tanto agonismo. Alcuni black-out sono costati all’Italia il secondo e il quarto set persi nonostante una significativa rimonta da 16-20 e quattro set-point annullati.

Bene Zaytsev e Savani, che nel finale e’ stato sostituito da Parodi. In crescendo la prestazione di Lasko. Sopra a tutti quella di Fei, che nella seconda parte e’ stato decisivo con i suoi muri. ”La nostra condizione non e’ ottimale – dice Savani – e lo si vede dagli alti e bassi che mostriamo in partita”. ”I coreani sono molto bravi, fanno tutto benissimo. Noi siamo ancora intasati dalla preparazione e in alcuni momenti andiamo in difficolta’. Ma va bene cosi’ abbiamo vinto e giocato a tratti anche una buona pallavolo” il commento di Fei.  La notte prossima gli azzurri chiudono gli impegni nel Texas contro i padroni di casa statunitensi.