Pallone d’oro, Chiellini rosica: “Doveva vincere CR7 per il suo lavoro col club”

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 3 Dicembre 2019 10:00 | Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre 2019 10:21
Pallone d'oro, Chiellini rosica: "Doveva vincere CR7 per il suo lavoro col club"

Cristiano Ronaldo (foto ANSA)

ROMA – Il Pallone d’oro crea sempre polemiche. E se poi a vincere non è Cristiano Ronaldo… Se quest’anno si pensava che a meritare il prestigioso premio di France Football sarebbero stati van Djik o Alisson del Liverpool campione d’Europa, la vittoria, la sesta, di Lionel Messi ha fatto masticare amaro gli amanti di CR7, fermo a 5. E così a schierarsi immediatamente dalla parte di Cristiano Ronaldo è arrivato Giorgio Chiellini. Secondo il capitano della Juve doveva vincerlo il suo compagno perché si sarebbe premiato il “lavoro col club”. Come a dire: Cristiano ha vinto lo scudetto con la Juve e quindi rispetto a Messi, che ha vinto la Liga, titolo di capocannoniere in Spagna, Scarpa d’oro, meritava di più solo perché è Ronaldo. E perché gioca con la Juve.

Chiellini, intervistato a Sky Sport a margine del Gran Galà del Calcio, continua nel suo attacco, o meglio, nel difendere il suo compagno di squadra: “Il furto a Ronaldo è stato lo scorso anno (2018, ndr). Il Real Madrid ha deciso di non farglielo vincere. È stato palese. Modric non era nemmeno nel suo migliore anno (Champions League vinta, finale del Mondiale con la Croazia e altri titoli). Quest’anno era invece difficile con Ronaldo, Messi e Van Dijk, è come scegliere tra Federer, Nadal e Djokovic… Se volevi premiare la Champions c’era Van Dijk, se volevi premiare il lavoro col club c’era Ronaldo. Poi c’è Messi che fa sempre benissimo col suo Barcellona. Noi Cristiano ce lo teniamo stretto. Il Pallone d’Oro l’anno scorso, secondo la logica, lo avrebbe dovuto vincere Griezmann o Mbappé”.

Quindi secondo la logica di Chiellini lo scorso anno doveva vincere Cristiano Ronaldo – vincitore con il Real della Champions 2017-2018 – e non Modric che oltre a vincere insieme a CR7 la Champions aveva anche raggiunto una finale Mondiale storica e da protagonista con la sua Croazia. Con che logica Chiellini allora quest’anno doveva vincere Cristiano e non Messi o van Dijk o Alisson? Quindi doveva vincere anche chi è uscito, seppur favorito, ai quarti di finale di Champions? 

Infine Chiellini difende l’indifendibile: “L’assenza di Cristiano Ronaldo alla premiazione del Pallone d’oro? Cristiano era contento di esserci stasera al Galà Aic – premiazione dei migliori nel campionato italiano -, perché altrimenti non sarebbe venuto”.