Pallone d’oro, la Fifa tifa Messi: “Cristiano Ronaldo dopo l’argentino”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Novembre 2013 18:41 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2013 18:43
Pallone d'oro, la Fifa tifa Messi: "Cristiano Ronaldo dopo l'argentino" (LaPresse)

Pallone d’oro, la Fifa tifa Messi: “Cristiano Ronaldo dopo l’argentino” (LaPresse)

ROMA – Il prossimo Pallone d’oro dovrebbe essere vinto ancora una volta da Lionel Messi. ‘Sport Mediaset’ lo spiega nel suo articolo:

Blatter

“… E’ ancora davanti agli occhi di tutti la pantomima di Joseph Blatter in occasione di un convegno universitario dove si è parlato anche di calcio e dei migliori talenti in circolazione. Il più potente uomo del calcio si era lasciato andare a parole d’elogio verso Leo Messi, il figlio che tutti vorrebbero avere. Non come quel Cristiano Ronaldo, uomo-copertina, che pensa più al taglio dei capelli che a giocare. Il tutto raccontato in un video che ha fatto più volte il giro del mondo e che ha scatenato l’indignazione del Real Madrid e di CR7 portando alle scuse di rito di Blatter… “

Il sito internet della Fifa

“… E poi il sito della Fifa, la finestra ufficiale della Federazione che gestisce il calcio a livello mondiale. Una vetrina che, in quanto tale, dovrebbe essere garanzia di obiettività e autorevolezza. Invece, se si va alla pagina dedicata alla presentazione della cerimonia del Pallone d’Oro 2013, tra le tante notizie ufficiali e le 23 schede dei finalisti, ci si ritrova davanti a qualche anomalia che potrebbe far mal pensare. Ogni candidato gode di un profilo più o meno della stessa lunghezza, con foto a calce, in cui si ricordano i motivi principali che l’hanno portato fino alla finale. Ma se si legge la scheda di Cristiano Ronaldo, ci si imbatte in Leo Messi. Come? Nell’esporre i record e i punti di forza del portoghese la Fifa non si è trattenuta nel ricordare che, malgrado tutto, Leo Messi ha fatto comunque meglio: il portoghese ha segnato 34 gol nella Liga nella stagione 2012/2013, battuto solamente da Messi con 45 reti…”. Una precisazione che stona, ma che è stata messa lì. Un sassolino nelle scarpe del portoghese… “.