Parma, Donadoni nuovo allenatore: domani primo allenamento

Pubblicato il 10 Gennaio 2012 10:34 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2012 10:41

PARMA – Era arrivato a Parma solo ai primi di aprile dello scorso anno e pochi giorni fa, di fronte ai tifosi, aveva espresso il desiderio di rimanere in gialloblu’ per tanto tempo: ma il suo desiderio non si potra’ avverare: è ufficiale ora, Franco Colomba fa le valigie e lascia la panchina a Roberto Donadoni.

Lo ha annunciato la societa’ sul proprio sito internet a serata inoltrata: Donandoni dirigera’ il suo primo allenamento al centro sportivo di Collecchio gia’ domani alle 15. E prima lo aspetta, in mattinata, la presentazione ufficiale in sala stampa allo stadio Tardini. La scelta di Donadoni era gia’ arrivata nel primo pomeriggio – mancava solo l’ufficialita’ – dopo un lungo colloquio a Milano con l’amministratore delegato del club Pietro Leonardi, e una altrettanto intensa chiacchierata con il presidente Tommaso Ghirardi.

Donadoni, 48 anni, c’e’ il contratto a Parma fino al giugno del 2013, con la richiesta di ricompattare il gruppo, decisamente allo sbando dopo il 5-0 subito sabato sera con l’Inter. Il nome di Donadoni e’ uscito da una rosa che presidente e ad del Parma hanno, da ieri mattina, valutato e ponderato. In particolare, prima dell’ex ct azzurro, era stato sentito Gigi Del Neri, ma il suo rifiuto a subentrare a meta’ stagione ha spalancato le porte all’allenatore di Cisano Bergamasco.

Donadoni ha chiesto di portare in Emilia tre collaboratori: Mario Bortolazzi (ex giocatore del Parma negli anni ’80 con Arrigo Sacchi allenatore), Luca Gotti e il professor Giovanni Andreini (preparatore atletico); mentre il preparatore dei portieri restera’ Luca Bucci, gia’ giocatore di Donadoni a Napoli. Per Tommaso Ghirardi si tratterebbe del decimo allenatore in cinque anni. Dopo Pioli, Ranieri, Di Carlo, le meteore Cuper e Manzo, Cagni, Guidolin, Marino e, ultimo, Colomba, ora toccherebbe, come detto, a Roberto Donadoni. Un cambio, l’ultimo, che non sarebbe una novita’.

Ironia della sorte, nel gennaio 2005, fu proprio Donadoni a prendere il posto di Colomba sulla panchina del Livorno, dove diresse anche Alessandro Lucarelli, Stefano Morrone e Raffaele Palladino, tre dei ‘senatori’ dell’attuale spogliatoio del Parma.

Allora conquisto’, a fine stagione, l’ottavo posto e lancio’ Cristiano Lucarelli in vetta alla classifica cannonieri. Obiettivi che il presidente Ghirardi firmerebbe subito per il suo Parma, magari con Sebastian Giovinco primo bomber italiano. Le foto LaPresse che ripercorrono la carriera da allenatore di Roberto Donadoni.