Il miglior attacco è la difesa, l’Inter rimonta il Parma con i gol di de Vrij e Bastoni e torna a -4 dalla Lazio

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 28 Giugno 2020 23:46 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2020 23:46
Parma-Inter 1-2 de vrij e Bastoni hanno segnato i gol della rimonta

Il miglior attacco è la difesa, l’Inter rimonta il Parma con i gol di de Vrij e Bastoni e torna a -4 dalla Lazio (foto Ansa)

PARMA- Serie A, Parma-Inter 1-2, gol: Gervinho al 15′, de Vrij all’83’ e Bastoni all’87’.

L’Inter consolida il terzo posto in classifica tornando a -4 dalla Lazio seconda ed a +4 sull’Atalanta quarta.

La trasferta del Tardini è stata davvero complicata per i ragazzi di Conte perchè i padroni di casa hanno dominato per oltre un’ora.

Dopo la rete di Gervinho, la squadra di D’Aversa è andata più volte vicina al raddoppio con Kulusevski e Kucka.

Nella ripresa, Conte ha cambiato il volto del match inserendo calciatori veloci e tecnici come Sanchez e Moses.

Ma la vera svolta dell’incontro c’è stata in occasione del pareggio dei nerazzurri. De Vrij ha segnato e Kucka si è fatto cacciare dall’arbitro perché secondo lui Lautaro, autore dell’assist, ha spinto un avversario.

Poco dopo, con il Parma stanchissimo ed in inferiorità numerica, l’Inter ha vinto grazie ad un grande spunto di Moses finalizzato a porta vuota da Bastoni.

Parma-Inter 1-2, non segnano gli attaccanti? Ci pensano i difensori…

Parma-Inter è il posticipo di giornata. Di seguito, le scelte di D’Aversa e Conte.

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini, Dermaku, Alves, Gagliolo; Kurtic, Scozzarella, Kucka; Kulusevski, Cornelius, Gervinho. All. D’Aversa

Inter (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Godin; Candreva, Barella, Gagliardini, Biraghi; Eriksen; Lautaro, Lukaku. All. Conte

Inter vicino al gol al settimo minuto. La spizzata di Godin è stata salvata sulla linea di pota da Dermaku. Sepe era stato battuto.

Gervinho si è divorato il vantaggio al 12′. L’attaccante del Parma ha calciato fuori, da due passi, su cross di Kulusevski.

Parma in vantaggio al 15′. Gervinho ha messo a sedere Candreva e ha battuto Handanovic con una conclusione potente.

Inter vicino al pareggio al 20′. Fino a questo momento, Godin è ‘l’attaccante’ più pericoloso dei nerazzurri. Il suo colpo di testa è uscito di un soffio.

Nerazzurri vicini al pareggio al 35′. Su cross di Candreva, Lukaku manca il pallone da due passi. Se lo avesse toccato, avrebbe segnato senza alcun problema. Il primo è terminato con il Parma avanti di un gol.

Il Parma ha sprecato un’ottima ripartenza al 66′. Impressionante coast to coast di Kulusevski con assist al bacio per Kucka ma il centrocampista ha sprecato tutto calciando alle stelle.

A venti minuti dal termine, Conte ha tolto un deludente Eriksen per gettare nella mischia Alexis Sanchez a caccia della rete del possibile pareggio.

Svolta all’83’, l’Inter ha pareggiato con de Vrij ed il Parma è rimasto in dieci uomini per l’espulsione di Kucka.

Andiamo con ordine, de Vrij ha segnato di testa su assist di Lautaro. Kucka ha protestato contro l’arbitro perché secondo lui Lautaro ha spinto un calciatore del Parma al momento dell’assist.

Con il Parma in dieci uomini, l’Inter ha completato la rimonta all’87’. Grande giocata di Moses sulla destra e cross al bacio per Bastoni. Il difensore dell’Inter non ha avuto alcun problema a segnare di testa a porta vuota.

E’ finita, l’Inter ha vinto in rimonta con le reti dei difensori Bastoni e de Vrij.