Parma-Juventus, subito una cosa senza senso: D’Aversa costretto a cambiarsi la camicia

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Agosto 2019 18:18 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2019 18:18
Parma Juventus D'Aversa cambia camicia ecco perché

Parma-Juventus, D’Aversa è stato costretto a cambiarsi la camicia bianca perché si confondeva con i suoi calciatori (foto Ansa)

PARMA – Il campionato è iniziato con una cosa senza senso. L’arbitro ha costretto D’Aversa, allenatore del Parma, a cambiarsi la camicia perché quando si portava a bordo campo si confondeva con i calciatori della sua squadra. Così D’Aversa è rientrato negli spogliatoi, ha tolto la sua camicia bianca, ed è tornato in campo con una camicia blu.

Tutto bene? Ma neanche per sogno! E’ cambiato tutto per non cambiare niente. Adesso che ha la camicia blu, D’Aversa si confondo comunque con i calciatori. Non più con quelli del Parma ma con quelli della Juventus che stanno giocando con la maglia blu. Questa cosa non è passata inosservata né ai telecronisti di Sky, né agli utenti che ci hanno riso sù sui social network. 

Parma-Juventus, le dichiarazioni di D’Aversa a poche ore dalla partita. 

Tutto pronto al Tardini per il debutto in campionato con la Juventus. Stadio tutto esaurito, città blindata, la sfida con i bianconeri è sempre speciale anche se Roberto D’Aversa, tecnico crociato, la vive con lo spirito di sempre. “Anche se arriva la Juve non dobbiamo snaturare il nostro dna, cioè compattezza e voglia di lottare non dimenticando le maggiori qualità del nostro gruppo”.

Meglio affrontare la Juve alla prima di campionato? “E’ meglio farlo solo quando ha già vinto lo scudetto o alla vigilia di sfide Champions importanti. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi, possiamo incidere sul nostro futuro al di là dell’avversario”.
   

Le scelte il tecnico le ha già fatte. Il Parma non cambierà rispetto a quello visto sabato in campo con il Venezia in Coppa Italia. “La rosa al completo non l’abbiamo ma questo non è un problema perché siamo abituati a lavorare con chi abbiamo a disposizione – spiega D’Aversa – Juraj Kucka partirà dalla panchina e Grassi non è ancora al cento per cento” (fonte Ansa).