Parma, caso sms: il Palermo chiede di esaminare il cellulare di Fabio Ceravolo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 agosto 2018 12:01 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2018 12:01
parma sms palermo

Parma, caso sms: il Palermo chiede di esaminare il cellulare di Fabio Ceravolo (nella foto Maurizio Zamparini, presidente del Palermo)

PALERMO – Il caso Parma s’arricchisce di un nuovo capitolo. Il Palermo infatti ha comunicato di aver incaricato il proprio ufficio legale di presentare un esposto alle autorità competenti per chiarire il fatto strano che, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] in merito all’inchiesta sul Parma, non siano stati visionati i tabulati del cellulare scomparso del calciatore Fabio Ceravolo.

Nell’ambito del caso sui messaggi inviati alla vigilia della partita contro lo Spezia, il giocatore si era detto disponibile a mostrare il suo cellulare alla procura federale, ma il giorno dell’audizione ha presentato denuncia di smarrimento del telefono.

Giovedì 9 agosto è prevista l’udienza d’appello per la sentenza di primo grado che ha penalizzato il Parma con 5 punti da scontare in A e Calaiò con due anni di squalifica. Il Palermo chiede che il club emiliano sconti la penalizzazione sulla classifica di B ed ottenere così la promozione in A al posto degli emiliani.