Parma-Torino 3-2, la decide Inglese nei minuti finali. Granata in dieci per 70 minuti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Settembre 2019 22:59 | Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2019 22:59
Parma-Torino 3-2, la decide Inglese nei minuti finali. Granata in dieci per 70 minuti

L’esultanza del Parma al gol di Inglese (foto ANSA)

ROMA – Termina 3-2 il posticipo della sesta giornata di Serie A che metteva di fronte Parma e Torino. Tanto spettacolo ed episodi nel corso di una prima frazione scintillante, più noia e meno emozioni nella ripresa, risolta nel finale da Inglese. Una vittoria tutto sommato meritata per la squadra di D’Aversa, che fallisce un calcio di rigore con Gervinho (sull’1-1) e in superiorità numerica per oltre un’ora di gioco.

Gara di sofferenza invece per la squadra di Mazzarri, salvata da Sirigu e da una traversa dopo esser stata anche in vantaggio con un uomo di meno, salvo poi crollare a pochi istanti dal triplice fischio. A partire meglio sono gli emiliani, che dopo neanche due minuti dal fischio d’inizio trovano il varco per colpire: Gervinho scappa a sinistra e indovina l’assist vincente per Kulusevski, che non deve far altro che toccare il pallone per spingerlo in rete e siglare il suo primo gol in Serie A. Colpito a freddo il Toro reagisce e al 12’ trova immediatamente il pareggio con Ansaldi, liberissimo di colpire di testa sul cross da sinistra di Verdi.

Poco prima della mezz’ora arriva l’episodio che potrebbe cambiare il corso della gara: Bremer devia col braccio in area il tiro di Kulusevski, l’arbitro assegna il penalty dopo aver consultato il Var ed ammonisce per la seconda volta il giocatore granata. Oltre il danno anche la beffa per la squadra di Mazzarri, ma Sirigu ci mette subito una pezza neutralizzando il calcio di rigore di Gervinho. Da un episodio da Var ad un altro, stavolta però a parti invertite: Laurini sgomita in area colpendo Belotti al volto, è lo stesso ‘gallo’ a presentarsi dal dischetto battendo Sepe per il 2-1 granata che ribalta la situazione.

Prima del riposo però il Parma rimette tutto in parità con Cornelius, bravissimo ad insaccare sotto la traversa sfruttando l’assist meraviglioso di Kulusevski. Scoppiettante 2-2 quindi al riposo.

Ad inizio ripresa attacca solo la formazione di casa, forte della superiorità numerica, ma Sirigu è di nuovo super su Gervinho, poi viene anche salvato dalla parte superiore della traversa sul colpo di testa di Hernani. Il Torino fa fatica a venir fuori e si fa vedere solo con una palla inattiva al 73’: Izzo tenta di risolvere un’azione confusa in area, Sepe è bravo a dire di no. Nel finale ci pensa il neo entrato Inglese a risolvere la gara con un gol di rapina dopo una respinta corta della difesa. Vince il Parma, fa festa il Tardini. Il Torino rimane fermo a quota 9 punti, mentre il Parma sale a 6.

Fonte: AGI