Pato scappa dal Corinthians. Dopo minacce ultras va al San Paolo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 febbraio 2014 17:43 | Ultimo aggiornamento: 6 febbraio 2014 17:43
Pato scappa dal Corinthians. Dopo minacce ultras va al San Paolo

Pato (foto Ansa)

SAN PAOLO – Il Corinthians sta perfezionando, con i ‘cugini’ del San Paolo, lo scambio fra Alexandre Pato, ex attaccante del Milan, e Jadson.

Lo ha rivelato, ai media brasiliani, il direttore sportivo del club di appartenenza del ‘Papero’, Ronaldo Ximenes: “Non c’è nulla di certo, ma c’è più di una possibilità”. L’allenatore del Cotinthians, Mano Menezes, ha poi aggiunto: “Se abbiamo deciso di fare questo, si capisce che la riteniamo una cosa positiva. L’arrivo di Jadson ci dà la possibilità di fare quello che vogliamo, e lo scambio è positivo pure per Pato”.

Pato è stato uno dei giocatori criticati dai tifosi del Corinthians che, nell’ultimo fine settimana, hanno invaso il centro di allenamento della squadra per protestare. Il giocatore avrebbe anche ricevuto delle minacce, decidendo pertanto di lasciare il club, al quale è legato da un contratto che scadrà nel 2016.

Il suo agente, l’avvocato Luiz Bussab, ha riferito ai media brasiliani che l’attaccante non si sentiva più sicuro e voleva andarsene. Tuttavia, Menezes ha negato che l’incidente possa favorire il trasferimento dell’attaccante e ha detto che la decisione è stata presa, partendo dall’idea di costruire “un nuovo gruppo, una formazione diversa”.

Il Corinthians ha pagato circa 15 milioni di euro per acquisire il cartellino di Pato dal Milan, nel 2013, in quello che è considerato uno dei più grandi trasferimenti della storia del calcio brasiliano. Il 24enne attaccante non è comunque riuscito a fare la differenza. Jadson, 30 anni, ha partecipato all’ultima Conferations cup, vinta dal Brasile, proprio nelle file della Selecao.