Europa League: Liverpool “A” contro il Napoli

Pubblicato il 3 Novembre 2010 19:11 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 19:36

Prima il Napoli, poi il Chelsea: Roy Hodgson non pensa alla prossima sfida di Premier League, contro la squadra di Walter Mazzarri promette di schierare il miglior Liverpool. Nonostante domenica ad Anfield saranno di scena i campioni d’Inghilterra, appuntamento che può riscattare quest’avvio di stagione incolore dei Reds, il manager inglese non vuole trascurare l’Europa League che vede il Liverpool ancora imbattuto, primo nel Gruppo K, con cinque punti in tre partite. E dopo il pari del San Paolo Hodgson spera in una vittoria che possa ipotecare il passaggio del turno.

Ma la dovrà conquistare senza Joe Cole (flessori), che va ad aggiungersi agli indisponibili Dirk Kuyt (caviglia) e Daniel Agger (polpaccio). In dubbio anche Sotirios Kyrgiakos, che ha saltato la rifinitura per un risentimento muscolare. “Non faremo turnover, in campo manderò una squadra all’altezza della situazione – la promessa di Hodgson -. Siamo vicini alla qualificazione, ancora quattro punti credo possano bastare. Siamo capitati in un gruppo molto difficile ed equilibrato ma finora abbiamo fatto in pieno il nostro dovere. Dovremo sfruttare il vantaggio del fattore campo per imporre il nostro gioco”. Probabile il ritorno dopo quattro partite d’assenza di Glen Johnson, mentre in attacco è nuovamente a disposizione l’olandese Ryan Babel. Nell’ultimo turno di Premier League i Reds hanno conquistato la prima vittoria in trasferta (in casa del Bolton), centrando per la prima volta in stagione due vittorie di fila. Sei punti che hanno consentito al Liverpool di risalire la classifica, ora 13/i a -5 dal quarto posto.

Anche Steve Gerrard e Fernando Torres nelle ultime settimane hanno dato segni di ripresa, indizi che inducono all’ottimismo. Nella conferenza stampa pre-Napoli, Hodgson ha voluto anche scusarsi con Rafa Benitez precisando di non aver mai voluto criticare la gestione dello spagnolo ad Anfield. “Ho il massimo rispetto per il lavoro di Benitez – le parole di Hodgson -. Credo che le mie parole (a proposito di acquisti sbagliati da parte di Benitez quando sedeva sulla panchina del Liverpool, ndr) siano state male interpretate. Mi dispiace e chiedo scusa”.