Perugia, il nuovo allenatore è Alessandro Nesta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 maggio 2018 19:42 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2018 19:42
alessandro nesta perugia ansa

Perugia, il nuovo allenatore è Alessandro Nesta (foto Ansa)

ROMA – Lasciando la panchina del Miami, a novembre, Alessandro Nesta si era detto “pronto per una nuova sfida”. Se già pensasse al ritorno nel calcio italiano, da allenatore, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz – Apps on Google Play] non è possibile saperlo ma da oggi per l’ex difensore di Lazio e Milan, campione del mondo nel 2006, è cominciata un’altra avventura. Quella di allenatore del Perugia che cercherà la promozione nei prossimi playoff di serie B.

Sabato pomeriggio Nesta era sugli spalti del Curi per assistere alla partita nella quale i biancorossi avevano ottenuto il punto della matematica certezza di disputare la coda di campionato che mette in palio un posto per la A. Così il pensiero era subito andato a lui come possibile nuovo allenatore quando in serata la società aveva inaspettatamente esonerato Roberto Breda. Ipotesi diventata certezza oggi, 14 maggio, poco prima che Nesta scendesse in campo per guidare il primo allenamento dei grifoni. “La società AC Perugia Calcio comunica di aver affidato l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra ad Alessandro Nesta fino al 30 giugno 2018” l’annuncio apparso sul sito. Lorenzo Rubinacci sarà il vice allenatore e Mirco Spedicato il preparatore atletico.

Divisa ufficiale del Perugia indosso, Nesta ha quindi diretto l’allenamento della squadra. Non ha voluto rilasciare dichiarazioni ai giornalisti in attesa e ha solo risposto “si, si” ai tifosi che gli chiedevano se fosse felice di essere il nuovo allenatore del Perugia.

Diversi i sostenitori biancorossi e i curiosi che si sono ritrovati all’antistadio Curi per il primo allenamento, a porte aperte in vista della trasferta di venerdì ad Empoli. Dopo avere riunito per qualche minuto la squadra a centro campo, Nesta ha cominciato a far lavorare tutta la rosa.

Per Nesta è la prima volta come allenatore in Italia. A novembre aveva lasciato “dopo due anni incredibili e stimolanti” come li aveva definiti lui stesso, la panchina del Miami appena sconfitto ai rigori nel play off di semifinale della Nasl, la serie B statunitense.

Torna quindi nel calcio italiano quello che è stato uno dei più forti difensori della storia. In dieci stagioni con la maglia del Milan e altrettante con la Lazio, Nesta ha raccolto tre scudetti, tre coppe Italia, tre Supercoppe europee, una Coppa delle Coppe, due Champions League, un mondiale per club.

Romano, tifoso della Lazio, esordì giovanissimo in Serie A con la maglia biancoceleste, che ha indossato in tutto per 18 anni, mettendosi presto in evidenza per le sue qualità che aiutarono la squadra a conquistare numerosi trofei. Nella stagione 2002-2003 passò al Milan, per circa 26 milioni di euro, una cessione che fece infuriare i tifosi della Lazio. Assieme a Maldini, Nesta andò a formare una coppia centrale difensiva tra le più forti al mondo e anche grazie a lui la squadra rossonera rimase per anni ai vertici del calcio italiano ed europeo. Nel 2011 conquistò l’ultimo trofeo con il Milan, lo scudetto, e dopo un altro anno difficile a causa dei sempre più frequenti problemi fisici, decise di terminare la carriera in Canada. Poi l’avventura come allenatore con il Miami e ora la nuova sfida come tecnico. A Perugia, sognando la serie A.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other