Pescante a Monti: "Su Roma 2020 non gettiamo la spugna"

Pubblicato il 27 Gennaio 2012 17:54 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2012 18:22

ROMA, 27 GEN – 'Caro Monti, non gettiamo la spugna e teniamo alta la nostra bandiera. Un'Olimpiade sobria rilancera' la crescita''. Mario Pescante, presidente del comitato promotore di Roma 2020, con una dichiarazione all'Ansa, lancia un appello al presidente del Consiglio.

''Comprendo fino in fondo – afferma Pescante all'ANSA intervenendo per la prima volta nel dibattito relativo alla posizione del Governo sulla candidatura italiana ai Giochi del 2020 – le cautele del Presidente Monti nell'esprimere il consenso per fornire le garanzie richieste dal CIO sulla candidatura di Roma ai Giochi del 2020. Lo interpretiamo come un'opportuna necessità di valutare attentamente il rapporto costi benefici di un'Olimpiade in un momento così particolare per l'economia del nostro Paese''.

''Il Governo spagnolo ha deciso stamani di dare il suo sostegno alla candidatura di Madrid e contestualmente ha firmato la lettera di garanzia da inviare al CIO. Significativo è stato il commento del portavoce del Primo Ministro spagnolo: "Il Governo presieduto dal Presidente Rajoy con la candidatura di Madrid punta a dare un ulteriore impulso alla immagine della Spagna poiché vogliamo che il nostro Paese dia un messaggio di credibilità, di fiducia e di dinamismo". ''Anche noi – continua Pescante – se vogliamo reagire alla sensazione di depressione che comincia a serpeggiare nel Paese, non possiamo che fare le stesse considerazioni dei nostri amici avversari spagnoli. Battersi per poter organizzare una Olimpiade significa trasmettere un messaggio di fiducia per il domani, reagendo all'impressione che si stia smettendo di pensare al futuro. Non possiamo rischiare di inibire quelle iniziative che alimentano i sogni e le opportunità dei giovani ed un'Olimpiade sobria, senza sorpassati gigantismi e gestita con assoluta trasparenza, come è nei nostri progetti, può rappresentare una grande occasione, oltre che di speranza, e di crescita. Non gettiamo la spugna ancor prima di partecipare. Presidente Monti, teniamo alta la nostra bandiera!''