Pescara: morto il portiere Franco Mancini, stroncato da un infarto

Pubblicato il 30 Marzo 2012 19:06 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2012 19:50

Francesco Mancini

PESCARA – Lutto in casa del Pescara. E’ morto, stroncato da un attacco cardiaco, Francesco Mancini, detto Franco, ex portiere e negli ultimi tempi preparatore dei portieri della squadra allenata da Zdenek Zeman. Mancini, 43 anni, è stato trovato agonizzante dalla moglie nella sua abitazione verso le 17. Immediata la chiamata al 118 che, però, ha potuto solo prendere atto della morte del portiere. Proprio a Zeman è legata gran parte della carriera di Mancini. Fu lui, infatti, a difendere i pali del “Foggia dei miracoli” in serie A proprio con Zeman in panchina.

Al momento della promozione nella massima serie Mancini avrebbe dovuto essere riserva. Zeman, invece, lo volle titolare inamovibile. A Foggia, dove si è guadagnato il soprannome “Higuita di Matera”,  Mancini è rimasto per nove stagioni, prima di andare al Bari, di fare un breve passaggio alla Lazio e tre stagioni al Napoli, tra il 200o e il 2003.

Dopo altri campionati nelle serie minori Mancini ha smesso di giocare nel 2008 diventando preparatore dei portieri due anni dopo. Ancora una volta fu Zeman a volerlo: prima nella stagione con il Foggia e poi a Pescara. Oltre al calcio Mancini era appassionato di musica reggae e per hobby suonava la batteria.