Peter Janicot muore dopo un placcaggio durante una partita di rugby. Sugli spalti la moglie incinta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Agosto 2020 12:16 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2020 12:16
Peter Janicot muore dopo un placcaggio durante una partita di rugby

Peter Janicot muore dopo un placcaggio durante una partita di rugby. Sugli spalti la moglie incinta

Peter Janicot, 30enne rugbista, ha perso la vita durante una partita amichevole. Dopo un placcaggio è crollato a terra senza più riprendersi.

Peter Janicot, un giocatore di rugby di 30 anni, ha perso la vita dopo un placcaggio durante un match amichevole a Saint-Gaudens, in Francia, e davanti agli occhi della moglie incinta.

Secondo quanto riportato dalla stampa francese, il tutto sarebbe avvenuto nel corso di un’amichevole tra le riserve della squadra locale e quella di Mielan.

Il giocatore di rugby si è accasciato a seguito di un placcaggio e a nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo.

I giornali locali spiegano che Peter Janicot “ha ricevuto la palla e l’ha passata quando è stato placcato. Il ragazzo si è alzato gemendo prima di crollare”.

Rugby, placcaggio fatale: le possibili cause della morte

Tra le cause della morte c’è un possibile scompenso cardiaco anche se le indagini sono in corso.

Una morte assurda, avvenuta proprio davanti alle poche centinaia di spettatori che hanno potuto assistere alla partita.

Sconcerto tra compagni, dirigenti e amici: “Siamo in lutto – ha scritto il club sulla propria pagina Facebook -. Non abbiamo parole, siamo devastati. La nostra tristezza e’ immensa, il nostro dolore ha preso il sopravvento. Piangiamo la scomparsa di uno dei nostri, Peter”. (fonte CORRIERE.IT)