Pietro Anastasi, è morto l’ex calciatore della Juventus. Con i bianconeri vinse tre scudetti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Gennaio 2020 23:49 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2020 0:43
Pietro Anastasi

Pietro Anastasi con la maglia della Nazionale (foto Ansa)

ROMA – ”Oggi è un giorno triste per tutta la Juventus, per il calcio italiano e per tutti coloro che lo hanno conosciuto. Pietro Anastasi ci ha lasciato all’età di 71 anni”. Il sito ufficiale della Juventus dà così la notizia della morte dell’ex attaccante bianconero che a Torino vinse tre scudetti.

“Siciliano di nascita – scrive la Gazzetta dello Sport ripercorrendo la carriera dell’ex calciatore della Juventus – Anastasi – brevilineo ma esplosivo e molto bravo anche in acrobazia – esplose nel Varese della seconda meta degli Anni 60, attirando le attenzioni dei migliori club italiani. La spuntò la Juventus nel 1968, strappandolo all’Inter. E su di lui investì 650 milioni, cifra notevole all’epoca. Il rapporto con la Signora durerà 8 stagioni, arricchite da tre scudetti, ma si logorerà nella parte finale, tanto che la società nell’estate nel 1976 lo scambia con Roberto Boninsegna. Sull’asse Juve-Inter si concretizza un’operazione di mercato che riempie le prime pagine dell’epoca. Anastasi non ripete i fasti bianconeri all’Inter, ma alza comunque la Coppa Italia del 1978, prima di chiudere la carriera tra Ascoli e Lugano. Campione europeo con l’Italia nel 1968, in azzurro ha collezionato 25 presenze e 8 reti in Nazionale. Dopo il ritiro, Anastasi è stato allenatore delle giovanili per un breve periodo e poi commentatore televisivo”.

Fonte: Ansa, La Gazzetta dello Sport.