Pioli al giornalista Peppe Di Stefano: “Il mio futuro è incerto? Forse anche il tuo lo è…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Giugno 2020 22:30 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2020 22:30
Pioli Peppe Di Stefano giornalista Sky siparietto in sala stampa

Pioli al giornalista Peppe Di Stefano: “Il mio futuro è incerto? Forse anche il tuo lo è…” (foto Ansa)

MILANO – Lo spettro di Ralf Rangnick non turba Stefano Pioli.

 “Non è difficile isolarsi, siamo dei professionisti e siamo abituati alle voci. In 40 giorni ci giochiamo tutto, è vietato distrarsi.

Gli allenatori dipendono dai risultati e anche chi oggi sembra saldo tra due settimane potrebbe non esserlo più.

Poi chi dovrà decidere deciderà ma non si decide mai da soli, anche io farò le mie riflessioni. La presenza della società non è mai mancata.

Maldini e Massara li vediamo spesso a Milanello, Gazidis meno perché ha altre mansioni ma la sua presenza non può che far piacere”.

Il tecnico del Milan, alla vigilia della gara contro il Lecce, fa i complimenti al presidente della Figc, Gabriele Gravina, per come ha gestito l’emergenza Coronavirus e per come sia riuscito a far ripartire la Serie A:

“La sua grandissima credibilità e la sua coerenza sono la ragione per cui siamo tornati a giocare”.

Sull’argomento, Pioli ha risposto per le rime al giornalista di Sky Sport Peppe Di Stefano: “Dici che il mio futuro è in bilico? Forse anche il tuo lo è…” (qui il video).

Contro il Lecce “inizia un altro campionato” per il Milan che deve “puntare in alto” e mettere nel mirino persino la Roma, quinta con 9 punti di vantaggio.

Ne è convinto Stefano Pioli, alla vigilia della trasferta del Via del Mare, primo impegno in campionato:

“Un calendario così non è mai esistito – spiega in conferenza stampa -, giocare senza pubblico toglierà molta adrenalina a tutti. Dovremo evitare di commettere gli errori del passato, mi aspetto un finale di stagione diverso”. (fonte ANSA).