Bruno Pizzul sulla Nazionale: “Basta Balotelli, troppi stranieri in Serie A…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 ottobre 2018 17:46 | Ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2018 17:46
Bruno Pizzul sulla Nazionale: "Basta Balotelli, troppi stranieri in Serie A..."

Bruno Pizzul sulla Nazionale: “Basta Balotelli, troppi stranieri in Serie A…” (Ansa)

ROMA – Bruno Pizzul analizza il periodo nero che sta attraversando la Nazionale Italiana ai microfoni di Alessio Pompili per SuperNews. Secondo Pizzul, il problema principale sta nel fatto che non c’è stato un ricambio generazionale, i campioni che hanno smesso non sono stati sostituiti da altri italiani perché in Serie A giocano troppi stranieri.

Il pensiero di Pizzul su Mario Balotelli

“Balotelli ha avuto ripetute opportunità e occasioni per farsi valere, poi per un motivo o per un altro ha sempre mancato l’appuntamento”. 

Pizzul: “Troppi stranieri e niente ricambio generazionale” 

“Il problema principale è che non c’è stato il ricambio generazionale. Hanno smesso i grande campioni di una volta – Totti, Maldini, Del Piero, Nesta, Cannavaro ecc. ecc. – e non sono stati sostituiti con calciatori all’altezza della situazione perché nel nostro campionato giocano troppi stranieri.

“Sperare in qualche miracolo dai settori giovanili. Io sono assolutamente convinto che occorrerebbe gestire e organizzare i settori giovanili in modo diverso. Mi sembra che un sintomo del disagio generale sta nel fatto che pesino la Federazione che latita in tutto e per tutto, si è accorta che uno dei problemi più grossi è la percentuale elevatissima di abbandono precoce dei ragazzi che cominciano a giocare a calcio e dopo un po’ smettono.

E smettono perché non si divertono, per tutta una serie di motivi non ultimo quello di essere trattati come se fossero già dei professionisti quando hanno dieci, undici anni. Bisogna lasciarli giocare, che si divertano”.