Politano: “Brozovic ha inventato la mossa del coccodrillo per colpa mia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Settembre 2019 17:29 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2019 17:29
Politano Brozovic mossa coccodrillo inventata per colpa di Matteo

La mossa del coccodrillo di Brozovic, l’ha inventata dopo il gol di Politano all’Inter

MILANO – Politano è stato intervistato dall’Inter per il match program in vista della partita interna di campionato contro la Lazio. Tra le varie cose, ha parlato anche della ormai famosa mossa del coccodrillo di Brozovic. Il centrocampista croato l’ha inventata dopo che Politano aveva segnato all’Inter,ai tempi del Sassuolo, con una punizione che era passata sotto la barriera dei nerazzurri.

“Guardo il tennis e la Formula 1, ma il calcio resta sempre nei miei pensieri. E sì, col sinistro provo sempre a inventarmi qualcosa. L’avevo fatto anche con la maglia del Sassuolo, proprio contro l’Inter, con quella punizione passata sotto la barriera. Mi sa che è colpa mia se Brozovic si è inventato la mossa del coccodrillo”.

”Affrontiamo una grandissima squadra, giocheremo la partita con coraggio e consapevolezza”.
    Simone Inzaghi prepara così il match del turno infrasettimanale che vedrà la sua Lazio in campo a San Siro contro l’Inter capolista allenata da Antonio Conte.

”Conte è un grandissimo allenatore – afferma il tecnico biancoceleste – ha impiegato poco a dare la sua impronta all’Inter”.

La Lazio ha fatto bene contro le grandi ultimamente?. ”Domani sarà una gara impegnativa, contro una squadra forte, ne abbiamo giocate tante di queste partite. Troveremo un ambiente carico, stadio pieno che cercherà di incitarli sempre. Dovremo essere bravi in queste 24 ore. Ci siamo allenati poco, ma abbiamo analizzato bene”.
   

Cosa manca alla Lazio per il salto definitivo? ”Forse di rimanere sempre umili e concentrati. Il campionato si è livellato verso l’alto, ogni partita bisognerà affrontarla con il massimo della concentrazione”. Chiusura sulle scelte: ”ho l’obbligo di usare tutti quanti”.
   

”La Lazio è un ostacolo molto molto impegnativo. Uno dei più difficili da inizio stagione. Una squadra che ha un’identità. Inzaghi è un bravissimo allenatore, forse anche sottovalutato”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia del match contro la Lazio a San Siro.
   

”Sono un gruppo ben rodato – aggiunge l’allenatore – negli anni sono migliorati e hanno mantenuto i giocatori importanti. C’è un bel progetto. Dobbiamo sapere, non a chiacchiere, che sarà una partita difficile e ci vorrà la spinta di tutti” (fonte Ansa).