Caso Politano-Spinazzola, Petrachi risponde a Marotta: “Ha fatto tutto da solo…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Gennaio 2020 18:09 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2020 18:09
Politano-Spinazzola, Petrachi risponde a Marotta: "Ha fatto tutto da solo..."

Petrachi, ds della Roma, ha parlato del caso Politano-Spinazzola (foto Ansa)

ROMA- Botta e risposta a distanza tra Marotta e Petrachi sul caso Politano-Spinazzola. Ha parlato prima Marotta, perché l’Inter ha giocato prima della Roma, poi è arrivata la replica di Petrachi a ridosso del fischio d’inizio della gara dei giallorossi sul campo del Genoa. Riportiamo le loro considerazioni ai microfoni di Sky Sport.

Marotta: “Innanzitutto, ritengo ci sia stato un clamore mediatico veramente eccessivo, nel massimo rispetto, soprattutto, di Spinazzola, che ho avuto il piacere di conoscere alla Juventus ed è un ottimo professionista. Credo anche che nel calcio le trattative prima di essere definite devono passare attraverso l’espletamento di valutazioni che sono tecniche, economiche, fisiche e mediche. Al termine di queste valutazioni, la società si è trovata nella condizione di non poter arrivare a una definizione. Quindi, ho tempestivamente comunicato al mio omologo collega della Roma che non si poteva arrivare a una firma contrattuale. Tutto qua. 

Il clamore mediatico nasce, però, dall’inedito; è la prima volta che capita una cosa del genere? Non direi, perché, per esempio, un nostro giocatore, che si chiama Santon, è stato oggetto di trattative e per ben tre volte non ha trovato, poi, una collocazione definitiva proprio a seguito di una situazione analoga. E devo dire che anche a me ne sono capitate di analoghe e non è la prima volta. La visita medica, o quanto altro, come dicevo prima, le valutazioni di varia natura devono essere fatte in modo approfondito. Quando si tratta di un investimento come questo, di 50 e rotti milioni, al di là dell’acquisizione dei diritti sportivi, ci sono anche gli emolumenti relativi. Quindi, questa era un’operazione da 55 milioni ed è giusto che la società analizzi bene tutte quelle che sono le valutazioni.

Innanzitutto, devo dire che la foto fatta da Politano con la sciarpa della Roma non dipende dalla nostra gestione. Posso dire altrettanto, che Spinazzola non ha fatto nessuna foto con noi. Questa è una prima riflessione. La seconda, è che siamo in mondo in cui queste cose capitano, posso capitare, sono capitate e capiteranno nel futuro. Detto questo, con Politano, a cui va da parte nostra il massimo rispetto,  abbiamo parlato proprio ieri, abbiamo spiegato la situazione. Quindi, sono dei professionisti, abituati anche a dover convivere con questo tipo di realtà. Tutto qua. Oggi è praticamente rientrato nei nostri ranghi, è un giocatore di nostra proprietà e valuteremo il suo futuro nel migliore dei modi. Oggi è un nostro giocatore e, quindi, da qui alla fine del mercato, saranno fatte le giuste valutazioni.

La replica di Petrachi, sempre ai microfoni di Sky Sport, prima di Genoa-Roma: “Partiamo da Spinazzola, che è felicissimo di restare alla Roma. Conosco Marotta, c’è amicizia e lo stimo, ma c’è stato un corto circuito tra il ds e lui stesso, ha fatto tutto da solo, qualcosa non ha funzionato. La Roma aveva chiuso l’operazione, certamente, con tanto di mail e risposte.

Poi sappiamo com’è andata… Si è parlato di visite mediche, ricordo che Spinazzola l’ha preso Marotta ai tempi della Juve, lo conosce bene, non è che qui alla Roma gli sia successo qualcosa. Il giocatore era idoneo e l’operazione era chiusa, hanno voluto variare delle condizioni che per noi erano inaccettabile. Dispiace per Politano, per quel poco che si è visto aveva entusiasmo, avrebbe voluto tanto vestire la maglia della Roma”.