Polonia decimata da un virus influenzale, ko anche Piatek, Milik e Bereszyński

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 marzo 2019 18:56 | Ultimo aggiornamento: 24 marzo 2019 18:58
Polonia decimata da un virus influenzale, ko anche Piatek, Milik e Bereszyński

Polonia decimata da un virus influenzale, ko anche Piatek, Milik e Bereszyński. Foto EPA/Bartlomiej Zborowski POLAND OUT

VARSAVIA – Non c’è pace per la Polonia. Poche ore dopo la vittoria sul campo dell’Austria con gol di Piatek, il ct Jerzy Brzęczek ha lanciato l’allarme: “Molti calciatori  sono stati vittima di una piccola epidemia. Il primo a sentirsi male è stato il calciatore del Napoli Arkadiusz Milik. Poche ore dopo, tutti gli altri…”.  Sempre stando a quanto dichiarato dal ct della Polonia Jerzy Brzęczek in conferenza stampa, questo virus influenzale avrebbe messo in ginocchio un totale di otto calciatori della Nazionale (ci sono anche gli “italiani” Milik, Piatek e Bereszyński).

Polonia, la Nazionale è stata messa in ginocchio da un virus influenzale

Le dichiarazioni del ct della Nazionale Polacca Jerzy Brzęczek alla vigilia della sfida contro la Lettonia, partita valida per le qualificazioni al prossimo campionato europeo di calcio “Euro “2020”.

“Abbiamo una piccola epidemia nella squadra. Il primo che ha avuto tali problemi prima della partita con l’Austria è stato Arkadiusz Milik. Ci potrebbe essere stato qualcosa di sbagliato con l’aria condizionata in un hotel a Vienna, perché molti giocatori avevano gli stessi sintomi. Il nostro staff medico sta lavorando a tutta velocità in modo che il virus non si diffonda ulteriormente. Jan Bednarek e Bartosz Bereszyński non parteciperanno all’allenamento. L’infezione ha attaccato un totale di otto giocatori, tra cui anche Piatek”

fonte: Pianeta Milan.