Prandelli, auguri a Napolitano e annuncia: “Non penso a lasciare la Nazionale”

Pubblicato il 29 Giugno 2012 16:07 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2012 16:18

CRACOVIA – Cesare Prandelli si gusta la finale e inizia a togliersi qualche sassolino dalla scarpa puntualizzando di non aver intenzione di lasciare la guida dell’Italia: ”Ho sempre detto che mi manca il campo, e che per me conta la qualita’ della vita: gli ultimi due mesi sono stati pesanti, e quella qualita’ non c’era. Ma non alludo a un divorzio azzurro”. ”Quando diciamo che durante l’anno della nazionale non interessa a nessuno, diciamo la verita’: attacca Prandelli secondo cui ” negli altri Paesi è il contrario, prima viene la nazionale…”. ”Diventiamo tutti tifosi, tutti paladini: poi a settembre, di nuovo il silenzio”, ha aggiunto Prandelli, rivolto ai club e alla critica.

Quindi Prandelli ringrazia e fa gli auguri di compleanno al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: ”Vogliamo fare gli auguri di buon compleanno al presidente Napolitano, da parte mia, del presidente Abete e di tutta la squadra. Praticamente ci ha adottato, per noi e’ un orgoglio”.

Quindi un pensiero anche a Mario Monti che ha annunciato la sua presenza a Kiev domenica per la finale. ”No, sinceramente non sono sorpreso” risponde Prandelli ai giornalisti. In precedenza, a chi gli chiedeva a proposito della presenza del governo se si debbano staccare biglietti per il carro dei vincitori il ct ha replicato con una battuta: ”Sono i giornali che tengono il conto di quei biglietti…”.