Premier League, si riscrivono le regole: dai rigori alle esultanze (punite se gol annullato dal VAR)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 maggio 2019 18:28 | Ultimo aggiornamento: 23 maggio 2019 18:28
premier league regole

Premier League, si riscrivono le regole: dai rigori alle esultanze (punite se gol annullato dal VAR)

LONDRA – La Federcalcio inglese (FA) ha annunciato che nella prossima stagione le partite di Premier League subiranno alcune modifiche che potrebbero stravolgere lo svolgimento di alcuni momenti particolari del match. La nuova regolamentazione coinvolge 7 elementi fondamentali, dalle sostituzioni fino alle esultanze dopo il gol. Una serie di innovazioni che i giocatori inizieranno a sperimentare a partire dalla prossima stagione.

La prima innovazione riguarda le sostituzioni: i giocatori coinvolti nel cambio dovranno lasciare il rettangolo di gioco nel luogo più vicino alla loro posizione. La nuova regola vuole ridurre la perdita di tempo tra l’annuncio di una sostituzione e la ripresa del gioco, ma potrebbe stimolare i tifosi ad oltrepassare i limiti della sportività se un avversario lascia il campo vicino alla curva.

La seconda novità riguarda i calci di punizione: i giocatori offensivi non potranno più disturbare la barriera entro i 30 metri dalla porta. Questa decisione dovrebbe avere come conseguenza un aumento dei cross scodellati in area di rigore. Ci sarà una nuova disposizione anche sulle palle restituite all’avversario dopo la segnalazione dell’arbitro, con quest’ultimo che non offrirà più il pallone agli avversari: la nuova norma prevede inoltre che nel caso in cui l’azione sia fermata in area di rigore, il gioco ripartirà su rimessa dal fondo del portiere, indipendentemente da chi spetti il possesso della palla e dalle polemiche dei tifosi.     

5 x 1000

La quarta norma annunciata dalla Federazione inglese riguarda i calci di rigore, con i portieri che non potranno più muoversi per confondere l’avversario e non potranno più appostarsi dietro la linea di porta per lanciarsi e guadagnare metri per bloccare la palla. Si tratta di una norma molto dura, ma quanti arbitri la applicheranno alla lettera?

Le ultime tre novità riguardano le rimesse dal fondo, che non dovranno più essere calciate per forza al di fuori dell’area di rigore, i tocchi di mano sulle occasioni da gol, che non saranno più permessi anche se accidentali, e le esultanze dopo il gol, con il giocatore che sarà sanzionato dall’arbitro se corre a festeggiare per un gol poi annullato dal VAR. (fonte AGI)