Sport

Psg, Neymar chiede esonero Emery: troppe sedute video

neymar-esonero-emery

Psg, Neymar chiede esonero Emery: troppe sedute video

PARIGI (FRANCIA) – Che caos intorno a Neymar. Il calciatore brasiliano, che è entrato nel mirino dei compagni di squadra per i troppi privilegi di cui gode, avrebbe chiesto l’esonero di Emery, reo di annoiarlo con troppe sedute video durante la settimana.

Ricordate l’indiscrezione di Le Parisien sui privilegi dei quali poteva beneficiare Neymar al Psg. Ora bisogna aggiungerne un altro: il brasiliano, arrivato in estate per la cifra record di 222 milioni di euro, sarebbe stanco delle sedute video del tecnico Unai Emery.

Come scrive Il Corriere dello Sport citando UOL Esporte la stella del Psg avrebbe deciso di scaricare il tecnico spagnolo, ‘colpevole’ di costringere Neymar e compagni a trascorrere troppo tempo davanti ad uno schermo (circa 30 minuti ogni giorno). Un malessere che Neymar avrebbe fatto presente sia alla società che ai compagni di squadra.

Mentre il presidente del Paris SG, e Ceo dell’emittente televisva BeIn Sport, Al-Khelaifi, depone in Svizzera su presunte tangenti pagate all’ex segretario generale della Fifa Jerome Valcke, il quotidiano ‘Le Parisien’ scrive che la scoperta dei privilegi di cui godrebbe per contratto Neymar starebbe mandando su tutte le furie i suoi compagni.

Il brasiliano è il più pagato della rosa con oltre 30 milioni di euro all’anno, e ha ottenuto vari altri ‘bonus’, alcuni dei quali molto particolari. Ad esempio, scrive il giornale parigino, Neymar avrebbe totale libertà di movimento in campo, ovvero gli sarebbe consentito di non ripiegare e rincorrere gli avversari.

Avrebbe poi a disposizione, solo ed esclusivamente per lui, due fisioterapisti personali. Durante gli allenamenti ai compagni sarebbe stato vietato di effettuare entrate dure su di lui.

Altra cosa che è stata notata è che il numero 10 è l’unico al quale è consentito utilizzare borse e valigie con logo personale o con quello di uno sponsor a sua scelta in occasione degli spostamenti della squadra, mentre i compagni sono obbligati a utilizzare quelle con il logo del Paris SG.

To Top