PSG-ROMA 1-1: le pagelle

Andrea Pelagatti
Pubblicato il 2 agosto 2010 0:06 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2010 0:07

La Roma al completo

Finale del Torneo di Parigi. PSG-ROMA 1-1 con gol di Leandro Greco. Le pagelle della partita disputata allo stadio Parco dei Principi di Parigi.

[poll id=”75″]

Roma:

SERGIO 7- Si conferma sui livelli del passato campionato. Interviene con reattività su Sakho e Giuly.

BRIGHI 6- Entra nel finale di partita e si dimostra in grande condizione fisica. Recupera molti palloni. Gara positiva.

PIT 6- Entra al posto dell’infortunato Menez e gioca 70 minuti di sufficiente intensità. Difficilmente lo vedremo ancora con la maglia della Roma.

ROSI 6- Molto bene nel primo tempo,  nella ripresa cala insieme al resto della squadra. E’ sembrato il miglior terzino destro di questo ritiro.

RIISE 6.5- Uno degli ultimi a mollare. Dopo il novantesimo cerca il gol stile Torino ma non riesce nel suo intento. Pronto per la Supercoppa Italiana.

MEXES 6.5- Finalmente una buona gara da parte del difensore centrale della Roma. Sventa molte occasioni grazie ad un’ottima elevazione.

ANDREOLLI 6.5- Gioca un’ottima partita insieme al compagno di reparto Philippe Mexes. Insuperabile nel gioco aereo, bravo in anticipo.

PERROTTA 6- Sbaglia qualche appoggio di troppo. Evidenzia un’ottima condizione fisica ma non sempre ha la lucidità necessaria per far ripartire il gioco.

GRECO 7.5- Il migliore in campo nella Roma. Trova una rete al termine di un’azione portata avanti proprio da lui. Gioca a testa alta con personalità.

TADDEI 6- Molto bravo in fase di copertura, decisamente meno in fase offensiva. Sempre utile per Claudio Ranieri.

MENEZ 6- Deve lasciare il campo dopo 23 minuti di gioco. Giusto il tempo di fare una giocata da “Fenomenez”.

TOTTI 7- Sbaglia il rigore, o meglio il secondo rigore calciato, ma illumina il gioco per tutti i 90 minuti. Colpi di tacco e lanci da cineteca.

VUCINIC 5- Si fa trovare sempre pronto, è vero, ma sbaglia 4 occasioni da rete. Francamente troppe per un campione del suo livello. Esce per infortunio.