Sport

La Rai ferma la moviola, Collina: “Tornerà il piacere di parlare di calcio”

Pierluigi Collina

Triplice fischio, l’era della moviola in Rai è finita. Il primo a mandare i complimenti al direttore della svolta, Eugenio De Paoli, è stato Pierluigi Collina. Una vita sotto la lente d’ingrandimento del ralenty, l’attuale commissario arbitrale Uefa ha mandato in mattinata un sms di complimenti a De Paoli, felicitandosi perché per la gente questo può significare ”il ritorno al piacere di sentire parlare di calcio”.

”E’ fondamentale che uno strumento come la tv contribuisca a fare cultura calcistica. Il concetto della ‘Cassazione’ mista Aia-Rai, ovvero una chiarificazione sulle interpretazioni regolamentari, è importante per quello che può significare non solo in serie A ma anche tra i ragazzini. Uno strumento così di penetrazione come la tv può essere determinante: lo scopo non deve essere quello di evitare di parlare di arbitri, ma di evitare la ricerca spasmodica (magari attraverso una microtelecamera) dell’episodio da rilevare per fare polemica. In ogni gara si cercano 4-5 episodi, questo non avviene in nessun altro paese oltre all’Italia. E da responsabile della commissione arbitrale dell’Uefa mi fa piacere che anche nel nostro Paese ci si sia resi conto della stortura di questo stato di cose”.

To Top