Ranking Uefa, sconfitta Juventus complica situazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Dicembre 2015 18:55 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2015 18:55
Ranking Uefa, sconfitta Juventus complica situazione

Ranking Uefa

ROMA – Ranking Uefa. La qualificazione del Manchester City come primo nel gruppo D di Champions ai danni della Juventus complica le cose per l’Italia. L’analisi di Goal.com.

Un testa a testa che durerà fino a maggio. La Spagna incontrastata regina per i prossimi anni, la Germania in fuga. Dietro, la sfida più gustosa, quella che vale sette squadre in Europa, di cui tre in Champions League: Serie A all’assalto della Premier League per riavere un posto in più dalla stagione 2017/2018.

Ci crede la Serie A, nonostante l’eliminazione della Sampdoria ai preliminari di Europa League. Sì, perchè la Premier ha perso per strada Southampton e West Ham, quest’ultima ottava squadra ottenuta grazie al fairplay del movimento inglese. L’Italia deve dividere il suo coefficente per sei, con cinque squadre in gioco. L’Inghilterra per otto, con sei squadre. La chiave di tutto.

Ed ecco che dopo l’avanzata del 2014/2015, nell’attuale stagione la Serie A si pone come obiettivo il sorpasso sulla Premier, così da avere la quarta squadra Champions sin dall’annata 2016/2017.

La tre giorni europea dell’8, 9 e 10 dicembre non è iniziata bene per l’Italia, che ha visto la Juventus farsi scavalcare dal Manchester City al primo posto del gruppo D di Champions League. Uno smacco per i bianconeri e per tutto il movimento tricolore.

Ancora circa 3,1 punti separano l’Italia dall’Inghilterra, che però festeggia soltanto con metà Manchester. L’altra metà, quella targata United, saluta la Champions e precipita in Europa League. C’è attesa ora per quello che riuscirà a fare la Roma, mentre nell’ex Coppa Uefa la sola Fiorentina, tra le nostre rappresentanti, deve ancora staccare il pass per i sedicesimi.

Se la Spagna è in fuga da tempo e la Germania è oramai la seconda forza del Ranking davanti ad Inghilterra e Italia, è veramente interessante la sfida tra Portogallo, Francia e Russia. Pochissimi punti separano le contendenti, il cui futuro si deciderà solamente in primavera.

I ranking federazioni per coefficienti si basano sui risultati ottenuti dai club appartenenti a quella federazione nelle ultime cinque stagioni di Uefa Champions League ed Uefa Europa League. I ranking determinano il numero di posti assegnati a ogni federazione nelle successive competizioni per club UEFA.

Il sistema si basa su tre punti.
1. Ogni squadra ottiene due punti per una vittoria e un punto per un pareggio (metà nelle qualificazioni e negli spareggi).
2. I club che raggiungono gli ottavi, i quarti di finale, le semifinali o la finale della UEFA Champions League, o i quarti, semifinali o finale della UEFA Europa League, ottengono un punto extra per ogni turno.
3. Inoltre, vengono assegnati quattro punti per la partecipazione alla fase a gironi di UEFA Champions League e altri quattro punti per la qualificazione agli ottavi di finale.
I coefficienti vengono calcolati con una media: dividendo il totale dei punti ottenuti per il totale dei club di quella federazione partecipanti alle due competizioni di quella stagione. La cifra che si ottiene viene sommata a quella delle precedenti quattro stagioni per calcolare il coefficiente. Quando due nazioni hanno lo stesso coefficiente, la federazione con il coefficiente più alto nella stagione più recente viene posizionata davanti.