Sport

Razzi: “Kim Jong-un è interista, porteremo Spalletti e Icardi in Corea”

Razzi-Kim-Jong-Spalletti

Razzi: “Kim Jong-un è interista, porteremo Spalletti e Icardi in Corea” ANSA

Pyongyang (Corea del Nord) –  Il dittatore nordcoreano Kim Jong-un è interista, e più volte ha seguito la sua squadra del cuore dal vivo. Lo ha detto il senatore Antonio Razzi, amico storico del figlio del ‘caro leader’, nel corso di un programma su Radio Cusano Campus. “Kim interista? Sì, da Berna lui andava a San Siro perché gli piaceva il calcio italiano – ha spiegato Razzi -, andava spesso a vedere le partite dell’Inter perché in quel momento c’era Mourinho. Lui si era affezionato ad andare a vedere un allenatore come Mourinho che ha vinto tutto, poi c’era stato Ronaldo e altri grandi fenomeni. Gli piaceva andare a vedere queste partite perché simpatizzava per l’Inter. Io sono juventino e mi dispiace di questo…”.

Alla causa della pace del mondo potrebbe contribuire portare a Pyongyang Spalletti e Icardi? “Certo, potrebbe contribuire, anche se lui conosce tutto il calcio italiano – ha risposto Razzi -. Sicuramente Kim sarebbe felicissimo, lo sarebbe di più se si portasse tutta la squadra dell’Inter per fare una partita amichevole nello stadio più grande al mondo, quello di Pyongyang, che ha 200mila spettatori, contro la nazionale nordcoreana… farebbe il botto”.

Razzi è stato spesso in Corea del Nord e ha visitato anche le scuole calcio del paese, dove ha scovato Han Kwang-Song, giovane attaccante trasferitosi in Italia al Cagliari e attualmente al Perugia.

Quanto a Kim Jong-un, di lui si sa che oltre al calcio ama il basket Nba, ed è nota la sua amicizia con l’ex campione dei Chicago Bulls Dennis Rodman.

To Top