Real-Barcellona, Guardiola: "Serve la partita perfetta"

Pubblicato il 9 Dicembre 2011 22:06 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2011 22:49

BARCELLONA, 9 DIC – ''Per battere questo Real ci serve di fare una partita perfetta. Spero che loro non si chiudano e provino a metterci sotto pressione, ma dobbiamo essere pronti a tutto''.

Alla vigilia dell'attesissimo 'Clasico', il tecnico del Barcellona Pep Guardiola spiega cosa dovrebbero fare i suoi per confermarsi superiori, come nella scorsa stagione, al team di Mourinho.

Il vantaggio del Real Madrid nella classifica della 'Liga' di quest'anno puo' condizionare il Barcellona? ''Il fatto che il Madrid sia avanti a noi – risponde Guardiola – non ci condizionera' al momento di preparare questa partita. I punti in meno non ci fanno effetto, cio' che conta e' conoscere noi stessi, i nostri avversari e cosa hanno fatto ultimamente. Noi siamo indietro perche' abbiamo fatto peggio di loro, dobbiamo quindi trovare la situazione giusta per affrontarli ed anche superarli. Di sicuro c'e' che loro scenderanno in campo per vincere, senza fare troppi calcoli, e noi faremo altrettanto''.

Il Barcellona giochera' con la difesa a tre o a quattro? ''Non importa come ci schiereremo dietro – spiega Guardiola – ma il livello della nostra grinta e voglia di vincere, quindi se avremo lo spirito giusto, e se di fronte alle difficolta' faremo un passo indietro o uno in avanti. Il calcio non e' solo la linea difensiva, bisogna pensarlo in modo globale, comunque la nostra intenzione e' una sola: quella di essere sempre ambiziosi. Anche in una partita come questa, io voglio sempre vincere. Questo (il Bernabeu n.d.r.) e' uno stadio imponente ma non puoi dimenticarti che ci devi segnare dei gol, altrimenti non vinci''. Che succede se il Barcellona, in svantaggio di tre punti e con una partita in piu' rispetto ai 'merengue', domani perde? ''Chi insegue ha sempre un pizzico di bisogno in piu'. Invece quando sei primo, e con un certo vantaggio, ti puoi anche permettere di perdere. Domani ci giochiamo molto, e questo e' evidente''.

Cosa pensa Guardiola di Mourinho? ''Abbiamo giocato contro l'Inter di Mourinho ed era una squadra grandiosa, campione della Champions di nome e di fatto. Jose' e' un allenatore preparatissimo. In queste sfide ci siamo affrontati sempre con diverse soluzioni tattiche, ed il bello del calcio e' anche questo cercare le soluzioni giuste''.