Il Real dà l’annuncio: “Via Pellegrini, arriva Mourinho”

Pubblicato il 26 Maggio 2010 20:08 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2010 23:50

Josè Mourinho

“Il Real Madrid ha deciso di assumere José Mourinho”: era da tempo un segreto di Pulcinella ma oggi tutto ha preso i colori dell’ufficialità quando il presidente Florentino Perez è apparso davanti ai giornalisti al Santiago Bernabeu, per dare due notizie, è vero, scontate. Prima, il licenziamento di Manuel Pellegrini, il tecnico cileno che con molta signorilità nell’ultima stagione ha guidato il Real fra mille veleni. “Diamo per conclusa la sua tappa a Madrid”, ha detto Perez. Pellegrini parte con in tasca una buonuscita di 4 milioni. Poi l’annuncio della decisione della giunta direttiva merengue, che si è riunita questo pomeriggio, di assumere Mourinho “non appena la sua situazione con l’Inter si sarà risolta”.

Quando? Don Florentino ha dribblato la domanda, cercando anche di tirare fuori il Real dal contenzioso fra il club nerazzurro e il portoghese. “E’ una questione di interpretazione (del contratto), noi possiamo fare ben poco”, ha messo le mani avanti. L’Inter vuole che qualcuno paghi la clausola di rescissione di 16 milioni di euro, e sembra non volere fare regali a nessuno. Il Real di don Florentino, dai mezzi finanziari notevoli – ha speso un quarto di miliardo in giocatori l’anno scorso – visibilmente non vuole pagarla e cerca di dare l’impressione di restare fuori dalla trattativa. Ma è chiaro che non potrà restare alla finestra a lungo.

Perez vorrebbe presentare un Mourinho in maglia merengue al più presto a tifoseria e media per ridare smalto a un progetto ‘neogalactico’ naufragato con ‘zero tituli’ questa stagione. Ma finché il contratto con l’Inter non è formalmente stracciato, Mourinho non può firmarne un altro con il Real. “Spero che si risolva presto, e credo che cosi sarà”, ha detto Perez oggi. Don Florentino ha dato l’impressione che tra i due club non siano rose e fiori. Interrogato dai giornalisti sulle voci di un Massimo Moratti in arrivo a Madrid – che poi si sono rivelate false – ha risposto un po’ secco: “Non ho idea se venga o meno, ma sicuramente con me non si è messo in contatto e non lo vedrò”.

Poco prima a Milano, dopo un nuovo incontro con la dirigenza nerazzurra, Mourinho aveva avvertito che “con l’Inter non è ancora finita”. “Ora sono in vacanza, poi andrò a lavorare in Spagna” aveva aggiunto. Florentino oggi ha speso parole di miele per il suo nuovo allenatore, “uno dei migliori al mondo, se non il migliore”: “Siamo tutti entusiasti”, “siamo felici che un leader come Mourinho possa quidare questa squadra nei prossimi anni”. Perez non ha parlato del contratto, quattro anni a 10 milioni a stagione, ha negato di avere già discusso con Mou della campagna acquisti – “ma abbiamo tutto il tempo” -, ha solo confermato che verrà “con la sua equipe”, i suoi attuali collaboratori portoghesi all’Inter.

La Spagna attende impaziente Mourinho, i tifosi del Barcellona si preparano a odiarlo ancora un po’ di più, la stampa madridista lo osanna da giorni, ma la tifoseria del Real non sembra del tutto convinta. El Mundo ed El Pais anche oggi hanno chiesto ai loro lettori online se Mou sia l’allenatore giusto per il Real: ha vinto il ‘no’, al 66% nel sondaggio di El Pais, al 69% in quello del Mundo.