Sabatini: “Rigore per l’Inter non c’era. Bologna protesta per fallo su Palacio…”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 2 Novembre 2019 20:44 | Ultimo aggiornamento: 2 Novembre 2019 20:44
Rigore Bologna Inter Sabatini su Palacio era fallo su Martinez no

Sabatini ha protestato contro il rigore assegnato all’Inter (foto Ansa)

BOLOGNA – Walter Sabatini, direttore sportivo del Bologna, si è presentato ai microfoni di Sky Sport per protestare per l’episodio da moviola che ha regalato la vittoria all’Inter. Minuto 91′, Rodrigo Palacio viene steso al limite dell’area dell’Inter. L’arbitro non concede né il rigore, né la punizione. L’azione prosegue, il pallone arriva a Martinez. L’argentino cade giù nell’area del Bologna dopo un contatto lieve con Orsolini. L’arbitro assegna il rigore all’Inter senza andar a rivedere l’episodio al var. 

Sabatini ha protestato a Sky Sport con le seguenti dichiarazioni: “Voglio dire che oggi il Bologna non meritava la sconfitta. C’era un fallo netto su Palacio. Era al limite dell’area di rigore. Non voglio dire che era rigore, ma intanto dammi la punizione. Poi se l’arbitro avesse rivisto l’episodio al var magari avrebbe potuto scoprire se fosse dentro o fuori l’area di rigore. Ma il fallo c’era, era netto. 

Se ci avesse dato questo fallo, l’azione non sarebbe proseguita e non avremmo mai perso la partita. Capisco che a voi interessa solamente celebrare i vincitori ma c’era anche il Bologna. Un grande Bologna che non avrebbe meritato la sconfitta. Siamo nell’era del var, della tecnologia, eppure nessuno è intervenuto per assegnarci questo fallo. 

Durante l’intervista con Conte non avete parlato del Bologna. Conte è un grande tecnico ma ha addirittura sminuito la nostra rete. Non potete liquidarla come una autorete. E’ un gol bellissimo, frutto di uno schema provato e riprovato in allenamento. Noi vorremmo solamente che il Bologna venisse rispettato. 

Non meritavamo di perdere. Con la punizione o il rigore per il fallo su Palacio avremmo potuto anche vincere la partita. Sicuramente l’avremmo pareggiata. Meritavamo un risultato positivo così come abbiamo meritato di segnare quel bellissimo gol che voi avete sminuito. Invece l’azione è proseguita e l’arbitro ha regalato un rigore all’Inter. Lautaro è un grande calciatore, in più vedo che è già diventato “italiano” nel modo di cercare i rigori…”.