Bologna-Milan, la moviola: rigori giusti. Il var salva l’arbitro nella ripresa

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 8 Dicembre 2019 22:55 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2019 22:55
Rigore Bologna-Milan, Piatek Orsolini subiscono falli, giusti

Bologna-Milan, Piatek torna al gol su calcio di rigore (foto Ansa)

BOLOGNA – L’arbitro Chiffi non ha sbagliato le decisioni chiave di Bologna-Milan grazie all’aiuto del var. Il direttore di gara ha dovuto assegnare due rigori frutto di irregolarità praticamente identiche.Nel primo tempo, è stato più sicuro mentre nella ripresa stava per commettere un errore colossale ma per sua fortuna il var lo ha richiamato all’ordine. Andiamo ad analizzare ai raggi x i due rigori assegnati stasera. 

Nella prima frazione di gioco, Calhanoglu serve Piatek con un tocco geniale, l’attaccante polacco entra in area dalla sinistra, arresta la sua corsa e viene travolto da dietro da Bani. Piatek sicuramente lo ha cercato ma, stando al regolamento, è rigore netto. E’ stata una decisione importante perché questo rigore ha permesso al Milan di passare in vantaggio. 

Nella ripresa, sul risultato di tre a uno per il Milan, l’arbitro Chiffi ha assegnato un calcio di rigore al Bologna con grande fatica. Il fallo è netto ed è identico a quello di Bani su Piatek ma a velocità normale, sbagliando, il fischietto aveva optato per la simulazione di Orsolini. 

L’errore era veramente macroscopico e per questo motivo gli assistenti hanno consigliato a Chiffi di andare a rivedere l’episodio al var. L’arbitro è andato a bordo campo per rivedere l’azione sul monitor e si è accorto della sua svista. Così ha assegnato il rigore che ha permesso al Bologna di portarsi sul 2-3 perdendo di misura contro il Milan.