Rigore e espulsione del portiere. Per Buffon una “schifezza da fermare”

Pubblicato il 9 Gennaio 2012 18:25 | Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio 2012 18:29

ROMA, 9 GEN – Stop alla regola che prevede l'espulsione per portiere o ultimo uomo in caso di fallo da rigore: lo ha chiesto Gigi Buffon, portiere della Juve e della Nazionale, nel corso dell'incontro con arbitri e allenatori. E subito ha trovato sponda in Marcello Nicchi.

''Gli arbitri italiani in Europa contribuiscono fortemente a determinare le regole. Questa e' una vera schifezza, abbiamo gia' chiesto di cambiarla e continueremo a chiederlo. A meno che non si tratti di un fallo violento''.

La riunione ha fatto anche il punto, come di consueto sulle tendenze emerse dal campionato. La media di falli per ogni partita e' scesa da 56 a 30, il ''clima di collaborazione in campo tra arbitro e giocatori si e' molto rasserenato'', ma comunque Nicchi e il designatore Braschi hanno ribadito l'invito a evitare le inutile mischie di protesta attorno al direttore di gara.

Particolarmente elogiato da parte di Nicchi il passaggio da una fase di 'protagonismo' a quello del cosiddetto lavoro di squadra. ''Ora non ci sono piu' due-tre arbitri bravissimi, ma una squadra con eccellenze e tanti giovani che crescono. Vi siete accorti che non c'e' piu' Collina? – ha puntualizzato Nicchi – che non arbitra piu' Rosetti?''.