Rigore di polpastrello: il caso di Inter-Fiorentina, dal Var ai social

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 settembre 2018 10:44 | Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2018 10:46
rigore inter

Rigore di polpastrello: il caso di Inter-Fiorentina, dal Var ai social

ROMA – “Se si sfiora con il polpastrello un pallone, non vedo come si possa dare un rigore abbastanza decisivo visto che eravamo sullo 0-0″. Così si è lamentato nel post partita di Inter-Fiorentina, termina 2-1 per i nerazzurri, Giancarlo Antognoni, club manager dei viola.

La Fiorentina è rimasta perplessa dalla direzione arbitrale di Mazzoleni. Infatti il fischietto di Bergamo, coadiuvato dal VAR, ha concesso un rigore per fallo di mano di Victor Hugo. Un tocco, quello del difensore della Fiorentina, che secondo Antognoni non ha influito sul prosieguo dell’azione: “Il pallone non ha mai cambiato traiettoria, quindi non vedo come l’arbitro abbia dato il rigore. In questo caso, come un po’ tutti, ho visto un’azione normale. Forse solo Mazzoleni ha visto la direzione della palla cambiare”.

Un episodio che non è passato inosservato neanche sui social. A commentare anche il direttore del Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, che dal suo profilo Twitter ha commentato: “Se me lo fischiano contro mi arrabbio come una pantera” aggiungendo poi, che se lo stesso tipo di fallo fosse stato dato alla Juventus “oggi ci sarebbero delle interrogazioni parlamentari“.