“RIP Nonno Roberto”: a 80 anni muore per andare a vedere il Milan. In bici con 38° di febbre

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 maggio 2019 10:27 | Ultimo aggiornamento: 21 maggio 2019 10:28
"RIP Nonno Roberto": a 80 anni muore per andare a vedere il Milan. In bici con 38° di febbre

“RIP Nonno Roberto”: a 80 anni muore per andare a vedere il Milan. In bici con 38° di febbre

ROMA – La curva rossonera del Meazza gli ha dedicato domenica un grande striscione durante la partita Milan-Frosinone: “RIP Nonno Roberto”, anche gli ultras più duri si sono sentiti in dovere di omaggiare Roberto Avanzi, pensionato di Mesola, in provincia di Ferrara, che in 80 anni di vita non si era mai perso un appuntamento con la sua squadra del cuore e che è morto mentre in bici andava al bar del paese a guardarsi il match contro la Fiorentina.

Un malore l’ha colto lungo il tragitto, inutili tutti i tentativi dei soccorritori di rianimarlo. La vedova che ora lo piange ci aveva provato a farlo desistere, aveva la febbre: “Non mi ha dato retta, ha voluto a tutti i costi andare al bar in bici per vedere la partita, nonostante avesse 38 di febbre. Ho cercato di convincerlo di guardare il Milan a casa o di andare in piazza in auto, ma non c’è stato niente da fare e adesso sono qui a piangere perché mio marito non c’è più”, ha raccontato al quotidiano La Nuova Ferrara.

Saputa la storia in curva è spuntato il grande striscione dei tifosi: “Il Milan prima di tutto. RIP Nonno Roberto”. Anche la società, con il presidente Scaroni, ha voluto essere vicino alla famiglia Avanzi con una targa e una lettera di cordoglio. (fonte Twitter)

5 x 1000