Riyad Mahrez (Manchester City) non paga la tata dei figli. E lei gli fa causa

di Caterina Galloni
Pubblicato il 27 Giugno 2019 6:30 | Ultimo aggiornamento: 13 Settembre 2019 13:04

Riyad Mahrez (Manchester City) non paga la tata dei figli. E lei gli fa causa (Foto Ansa)

ROMA – Una magra figura per Riyad Mahrez, calciatore algerino del City condannato a pagare a Catalina Miraflores, l’ex tata dei figli, 4mila euro per pagamenti insoluti.

Il giocatore, che al City guadagna 200mila euro a settimana, tra marzo e novembre 2018, pagava 13 euro l’ora alla Miraflores, 52 anni, per badare alle due figlie.

Inizialmente la donna aveva lavorato per la famiglia nella casa a nord di Londra ma quando Mahrez si è trasferito a Manchester sono iniziati i problemi, come riportato dal Sun.   

A quel punto Catalina “Cathy” Miraflores ha iniziato a dormire nella camera delle bambine e lavorava molto più a lungo dell’orario stabilito, dalle 8 alle 18 dal lunedì al venerdì: secondo quanto affermato dalla baby sitter praticamente “a tutte le ore”.

Per cinque settimane di lavoro, Miraflores aveva addebitato a Mahrez circa 8mila euro, inviando una ripartizione dei costi, ma non ha mai ricevuto l’intero importo. Dopo aver inviato ripetutamente dei messaggi senza ricevere risposta, ha intrapreso un’azione legale.

Al Sun la Miraflores ha riferito: “Mahrez guadagna più 200mila euro alla settimana. Non voglio distruggere la reputazione di nessuno, desidero solo avere i miei soldi. È un taccagno”. 

Il giudice John Sherratt ha emesso una sentenza a favore della tata e ha ordinato a Mahrez di pagare al più presto quanto deve: l’attaccante ha tempo fino al prossimo giovedì. “L’importo dovuto, 4.000 euro, per Mahrez è meno di un’ora di lavoro”, ha scritto il giudice nella sentenza. (Fonte: Daily Mail)