Roberto Donadoni chiede 250000 euro al Cagliari per esonero 2011

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Maggio 2014 13:04 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2014 13:05
Roberto Donadoni chiede 250000 euro al Cagliari per esonero 2011 (LaPresse)

Roberto Donadoni chiede 250000 euro al Cagliari per esonero 2011 (LaPresse)

CAGLIARI – Roberto Donadoni ancora a Cagliari. Questa volta non in panchina, però: l’ex allenatore della Nazionale ieri mattina era in Tribunale alla prima udienza per definire un vecchio braccio di ferro con il Cagliari Calcio.

Secondo quanto riportano i quotidiani La Nuova Sardegna e L’Unione Sarda, in ballo ci sarebbe l’onorario dell’ultimo anno di contratto che legava il mister con il club guidato da Massimo Cellino:

Donadoni si sarebbe rivolto al Tribunale proprio per chiedere quanto previsto dall’accordo con la società di viale La Playa. Si tratterebbe di una cifra che si aggira intorno ai 250 mila euro.

I fatti risalgono all’inizio della stagione 2011-2012: Donadoni, inizialmente confermato alla guida della squadra rossoblù, fu improvvisamente allontanato dalla panchina a metà agosto, a pochi giorni dal via della stagione ufficiale.

Le circostanze del divorzio? A quei tempi, per cercare di spiegare le cause della rottura, si era parlato di una diversità di vedute tra allenatore e presidente sull’ingaggio di David Suazo, aggregato alla rosa per la preparazione. L’attaccante, che ora fa parte dello staff tecnico del Cagliari, poi andò al Catania.

Nel frattempo Donadoni non rimase molto tempo senza lavorare: a gennaio fu ingaggiato dal Parma, squadra che ancora guida. Il prossimo appuntamento in Tribunale fra Donadoni e il Cagliari è previsto entro l’anno.