Montella: “Rocco Commisso-Fiorentina? Queste voci non contano. Dobbiamo salvarci”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 maggio 2019 17:02 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2019 17:03
Montella: "Rocco Commisso-Fiorentina? Queste voci non contano. Dobbiamo salvarci"

Montella: “Rocco Commisso-Fiorentina? Queste voci non contano. Dobbiamo salvarci”. Foto ANSA/GIANNI NUCCI

FIRENZE – Ancora una volta, Vincenzo Montella si vede coinvolto in una trattativa per il passaggio di proprietà. Montella allenava la Roma mentre la società giallorossa stava passando dalla famiglia Sensi agli americani, Montella allenava il Milan mentre la società rossonera era in trattativa proprio con Rocco Commisso e Montella allena la Fiorentina mentre quest’ultima sarebbe in trattativa proprio con lo stesso imprenditore americano che in passato voleva il Milan. 

Montella: “Queste voci non sono importanti, dobbiamo salvare la Fiorentina”. 

“Le voci che circolano sulla cessione della Fiorentina? In una vigilia così mancava anche questo… e comunque adesso lasciano il tempo che trovano”. Così Vincenzo Montella ha commentato quanto pubblicato sul New York Times riguardo alla trattativa dell’imprenditore italo-americano Commisso per l’acquisizione della società viola.
 

   “Di certo posso dire, avendola testata in questi giorni – ha aggiunto Montella, che nella sfida-salvezza col Genoa non sarà in panchina perché squalificato – che la passione dei Della Valle è rimasta intatta, ho visto Andrea soffrire molto per la classifica. Abbiamo il destino nelle nostre mani, dovremo scendere in campo senza fare calcoli e soprattutto senza paura, anche se questa situazione è inaspettata ed è arrivata quasi in modo violento”.

5 x 1000

“Abbiamo il destino nelle nostre mani, dovremo scendere in campo senza fare calcoli e soprattutto senza paura, anche se questa situazione è inaspettata ed è arrivata quasi in modo violento”. Lo ha detto Vincenzo Montella presentando la sfida salvezza di domani contro il Genoa.

    “Abbiamo deciso di andare in ritiro con la squadra subito dopo la sconfitta di Parma – ha continuato il tecnico viola, che non sarà in panchina perché squalificato – Intanto è bello sentire di nuovo la vicinanza della città, superiamo questa partita poi faremo un’analisi degli errori che abbiamo commesso, compreso il sottoscritto” (fonte Ansa).