Roger Federer battuto da Alexander Zverev a Londra. Ma il pubblico fischia

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2018 19:19 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2018 19:19
Roger Federer battuto da Alexander Zverev a Londra. Ma il pubblico fischia

Roger Federer battuto da Alexander Zverev a Londra. Ma il pubblico fischia (Foto Ansa)

LONDRA – Roger Federer perde contro Alexander Zverev, che si impone nella semifinale delle ATP Finals, ma il pubblico lo contesta per un’ interruzione di gioco a suo favore.

Delusione per il campione di Basilea, che dovrà dunque attendere almeno la prossima stagione per conquistare il 100° titolo in carriera. Nella finale che opponeva il più anziano, tra i quattro rimasti, al più giovane (16 anni di differenza da ‘re’ Roger) prevale il pretendente in erba, al quale Boris Becker , oggi commentatore Bbc, pronostica un futuro da numero uno al mondo.

A fine match – risoltosi in un’ora e 35′ di gioco con il punteggio di 7-5 7-6 – il ventunenne tedesco si è voluto scusato per aver chiesto, legittimamente, la ripetizione di un punto nel tie-break del secondo set, dopo che ad un raccattapalle era sfuggita di mano una pallina.

“Mi sono scusato anche con Roger, mi ha detto di non preoccuparmi perché ho rispettato il regolamento. Mi dispiace per quel che è successo, non volevo deludere nessuno”, le parole di uno Zverev visibilmente commosso, che diventa il primo tedesco finalista all’ultimo torneo della stagione dal 1996 (lo stesso Becker, sconfitto in finale da Pete Sampras ad Hannover).

Per Zverez, alla seconda partecipazione alle Finals, si tratta della vittoria numero 56 nel 2018, che gli ha regalato, oltre al miglior ranking di sempre (numero 4), già tre titoli: Madrid, Washington e Monaco. “E’ una soddisfazione speciale perché lavoro tanto per raggiungere questi traguardi. Non posso che ringraziare il mio team, e il mio coach, Ivan Lendl”.

Come l’anno scorso, quando era stato sconfitto da David Goffin, anche quest’anno la corsa di Federer alla 02 Arena si è fermata in semifinale, la quinta persa alle Finals in 15 disputate (sei i trionfi). “Ovviamente sono un po’ di spiaciuto perché avrei potuto vincere – il commento di Federer -. Ma devo anche ammettere che non ho giocato il mio miglior tennis. Ho avuto le mie occasioni e non le ho sfruttate, ma la stagione resta ampiamente positiva”.