Roma 2020, Gnudi: "Bisogna valutare i costi"

Pubblicato il 27 Gennaio 2012 9:21 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2012 9:27

ROMA – 'L'Olimpiade è il sogno di qualsiasi ministro del Turismo del mondo. Non so dire se la decisione verrà presa in Consiglio dei ministri la prossima settimana. Ovviamente si dovrà trattare di una scelta collegiale sotto la guida del presidente Monti''. Intervistato dal Corriere della Sera, il ministro per il Turismo e per lo Sport Piero Gnudi afferma di capire ''l'obiezione sul piano finanziario''. Sulla candidatura di Roma, ''Monti ha gli strumenti per decidere, studiando l'andamento dei mercati''.

Da titolare del Turismo, Gnudi commenta la vicenda della Costa Concordia, distinguendo tra il naufragio e il problema delle rotte. ''Nel caso del disastro del Giglio ci potevano essere tutte le norme del mondo, ma di fronte a tanta leggerezza…'', mentre sulle rotte ''ci vuole una riflessione'', dichiara il ministro. In merito al passaggio nelle navi a Venezia, aggiunge, ''ho molti dubbi sul fatto che una nave di quelle dimensioni possa attraversare il Canal Grande. Un incidente in un ecosistema cosi' delicato avrebbe conseguenze irreparabili''.

Gnudi, che ha assunto anche la delega agli Affari regionali, affronta poi il tema dei servizi pubblici locali. ''L'acqua per ora non si tocca'', assicura. Il decreto da emanare dentro marzo ''dovrà stabilire gli standard di efficienza e di qualità dei servizi pubblici locali. Si parla prevalentemente di trasporti e rifiuti''.