Roma 2020: “Non c’è incompatibilità con ruolo al Cio, niente dimissioni”

Pubblicato il 21 Febbraio 2011 23:27 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2011 23:29

Mario Pescante

ROMA – ”Questa sera ho sciolto anche il nodo relativo alla incompatibiltà eventuale tra la mia carica di vice presidente vicario del Cio e quella di presidente del Comitato organizzatore di Roma 2020: un’ora fa ho avuto la risposta che conferma come non ci sia alcun conflitto di interessi”.

Mario Pescante ha confermato all’uscita da Palazzo Chigi, dopo il vertice con Letta, Alemanno e Petrucci, che non sara’ necessario dare le dimissioni dalla sua carica di vice presidente del Cio.

”Ho tirato un grosso sospiro di sollievo – ha aggiunto – Se fosse stato necessario mi sarei dimesso, ma non serve. L’unica cosa è che dovro’ assentarmi nelle riunioni a Losanna quando si parlerà delle Olimpiadi del 2020”.