Roma addio Champions, solo 0-0 con Sassuolo: giallorossi colpiscono due pali

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 18 maggio 2019 22:37 | Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2019 22:38
Roma addio Champions, solo 0-0 con Sassuolo: giallorossi colpiscono due pali

Roma addio Champions, solo 0-0 con Sassuolo: giallorossi colpiscono due pali. Foto ANSA/ELISABETTA BARACCHI

REGGIO EMILIA – Anticipo del sabato del campionato italiano di calcio di Serie A, Sassuolo-Roma 0-0.
La Roma non passa a Reggio Emilia e saluta le ultime speranze di qualificarsi alla prossima Champions League. Dopo un primo tempo soporifero, i giallorossi hanno colpito due pali nella ripresa. Il primo con Dzeko, il secondo con Kluivert. Il bosniaco ha colpito il legno con un destro di prima intenzione su sponda di El Shaarawy mentre l’olandese ha colpito il palo con un tocco morbido sull’uscita di Consigli su passaggio del “Faraone”. Al 93′, l’arbitro Maresca ha annullato un gol a Fazio per posizione di fuorigioco di un compagno di squadra. Adesso i giallorossi dovranno difendere la posizione europea dall’assalto del Torino. 

Sassuolo-Roma 0-0, i pali fermano i giallorossi. Gol annullato a Fazio al 93′. 

La partita è iniziato con l’omaggio dei tifosi della Roma per Daniele De Rossi, calciatore che lascerà la squadra a fine stagione dopo 18 lunghissimi anni di fedele militanza. I tifosi giallorossi hanno esposto tante maglie numero 16 e gli hanno dedicato molti cori. Oltre all’omaggio per De Rossi, non sono mancati i cori offensivi nei confronti di James Pallotta. La contestazione dei tifosi della Roma è continuata anche a Reggio Emilia prima e durante la partita. 

  • Sassuolo-Roma, striscione tifosi giallorossi: “De Rossi eterno capitano, Pallotta eterno riposo” (foto qui).

Al 6′, Under, servito da Dzeko, ha fatto partire un gran destro respinto da Consigli. Al 10′, Berardi si è accentrato e ha fatto partire un sinistro che è uscito di un soffio. Al 22′, Bryan Cristante ha colpito di testa su cross di Alessandro Florenzi ma la sua conclusione non ha impensierito Consigli. Al 36′, Kolarov ha cercato di sorprendere Consigli dalla lunga distanza ma il portiere del Sassuolo si è rifugiato in calcio d’angolo. al 40′, Magnanelli è stato ammonito per un fallo su Florenzi lanciato a rete. Il primo tempo è terminato sullo zero a zero. 

5 x 1000

Al 56′, Stephan El Shaarawy è stato servito da una conclusione sbagliata di Alessandro Florenzi ma, da due passi, ha fallito un rigore in movimento calciando clamorosamente sul fondo. Al 59′, Dzeko è stato servito da una sponda di El Shaarawy. L’attaccante bosniaco ha calciato di prima intenzione ma ha colpito il palo a Consigli battuto. Al 74′, Kluivert ha colpito il palo su cross di El Shaarawy. L’attaccante olandese aveva superato Consigli con una conclusione sporca. Al 93′, Fazio aveva segnato ma l’arbitro Maresca gli ha annullato il gol per posizione di fuorigioco di un compagno di squadra. E’ finita, zero a zero al Mapei Stadium. 

Sassuolo-Roma, le scelte di De Zerbi e di Claudio Ranieri.

Entrambe le squadre affrontano la partita con un modulo molto offensivo come il 4-3-3. De Zerbi punta su Consigli tra i pali, difesa a quattro con Lirola, Demiral, Ferrari e Rogerio. Centrocampo a tre con Magnanelli in cabina di regia e Locatelli con Ducan ai suoi lati. Tridente con Djuricic e Boga ai lati del centravanti Domenico Berardi.

La Roma risponde con Mirante confermato tra i pali. L’ex portiere del Bologna ha tolto il posto a Robin Olsen. Difesa a quattro con Florenzi terzino destro, Kolarov terzino sinistro, Federico Fazio con Juan Jesus al centro della difesa. Centrocampo a tre con Nzonzi mediano davanti alla difesa e Zaniolo con Bryan Cristante ai suoi lati. Tridente con Dzeko centravanti con Under ed El Shaarawy ai suoi lati.

LE FORMAZIONI UFFICIALI di Sassuolo-Roma, anticipo del sabato del campionato italiano di calcio di Serie A.
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Demiral, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Magnanelli, Duncan; Djuricic, Berardi, Boga. All. De Zerbi.

Roma (4-3-3): Mirante; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Zaniolo, Nzonzi, Cristante; Under, Dzeko, El Shaarawy. All. Ranieri.