Roma avverte ultras: con terrorismo a stadio più controlli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Novembre 2015 17:28 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2015 17:28
Roma avverte ultras: con terrorismo a stadio più controlli

Roma avverte ultras: con terrorismo a stadio più controlli

ROMA – I tifosi della Roma, già in sciopero da mesi per la decisione della prefettura di ridurre la capacità della curva sud e introdurre nuove divisioni, si preparino a controlli ancora più serrati e minuziosi da parte della polizia. Stavolta il prefetto nulla c’entra. Il problema è l’allerta terrorismo che obbliga a ulteriori controlli al momento di ingresso allo stadio.

“Dopo i fatti di Parigi era inevitabile dover rivedere alcune procedure d’ingresso e di permanenza allo stadio, che oggi sono state ratificate in sede di Gos. L’apertura dei cancelli è stata confermata alle 13, noi consigliamo di arrivare in tempo, evitando di arrivare troppo a ridosso della gara. I controlli saranno inevitabilmente più serrati”.  Così il responsabile ticketing della Roma, Carlo Feliziani, a proposito dei controlli predisposti per la gara di campionato di domenica pomeriggio all’Olimpico tra i giallorossi e l’Atalanta.

“A quelle consuete di biglietti e documento si aggiungeranno le perquisizioni e i body check, per evitare che possano accedere allo stadio persone pericolose il cui intento non sia solo quello di vedere la partita” spiega il dirigente ai microfoni della radio ufficiale di Trigoria. “Mi rendo conto che è una scocciatura ma in questo momento è inevitabile. Nei limiti del possibile consigliamo di evitare di portare borse e zaini, perché questo rallenterà i controlli”. “In alcuni settori, come la Curva Sud, ci saranno 4 controlli: prefiltraggio, bolla di accesso, tornelli e l’ingresso allo stadio” aggiunge Feliziani.

“E’ ovvio che più si va avanti più i controlli saranno ‘soft’. Si tratta di decisioni atte a tamponare rischi presenti su ogni campo d’Italia, diverse a seconda della logistica e dei flussi alo stadio”. Anche la viabilità come sempre sarà modificata, con “una chiusura ad ampio raggio” delle strade vicine all?Olimpico. “Il parcheggio sarà consentito nelle zone limitrofe a queste chiusure, per far sì che non ci siano troppe macchine intorno allo stadio: in caso di emergenza l’area circostante all’ impianto deve essere libera” conclude.