Roma, Castan su Nainggolan: “Lasciava lo spogliatoio per andare a fumare ma poi in campo era fantastico”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Maggio 2020 17:21 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2020 17:21
Roma, Castan su Nainggolan: “Lasciava lo spogliatoio per andare a fumare ma poi in campo era fantastico”

Roma, Castan su Nainggolan: “Lasciava lo spogliatoio per andare a fumare ma poi in campo era fantastico” (foto Ansa)

RIO DE JANEIRO (BRASILE) – Nulla di nuovo ma fa comunque effetto ascoltarlo dalla bocca di un calciatore.

Nel corso di una diretta social con “Goal”, Castan, che oggi gioca in Brasile nel Vasco da Gama, ha parlato della sua esperienza con la Roma e del suo rapporto con Radja Nainggolan.

Castan e Nainggolan hanno giocato insieme in giallorosso per due anni, dal 2014 al 2016. 

Castan ha elogiato il belga per le sue qualità da calciatore ma ha anche confermato la sua condotta sopra le righe con tanto di sigarette fumate fuori dallo spogliatoio giallorosso.

Le dichiarazioni del brasiliano sono riportate da tuttosport.com.

“Arrivò dal Cagliari e all’epoca sapevo poco di lui. Proprio nella sua prima partita però, lo vidi superare un avversario con grande classe per poi dare il via ad un’azione offensiva e li capii che era un giocatore di calibro importante.

È un ottimo giocatore, ma sfortunatamente ha avuto a che fare con molte polemiche – le parole dell’attuale giocatore del Vasco da Gama in una diretta Instagram con Goal -.

Quando era a Roma, lasciava lo spogliatoio per fumare con un assistente, faceva quello che gli piaceva e non gli importava di cosa potesse pensare la gente, ma una poi avrebbe risposto dove conta, ovvero sul campo.

È stato fantastico giocare al suo fianco”.