Roma, confermata la sconfitta a tavolino col Verona. Respinto il ricorso dei giallorossi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Novembre 2020 17:14 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2020 17:18
roma sconfitta a tavolino verona

Roma, confermata la sconfitta a tavolino col Verona. Respinto il ricorso dei giallorossi (foto ANSA)

Il Giudice Sportivo aveva sanzionato la Roma con la sconfitta – finita sul campo 0-0 – per aver schierato un calciatore non iscritto nella lista dei 25 giocatori della rosa.

La Corte Sportiva D’Appello ha respinto il ricorso della Roma, confermando la sconfitta per 3-0 per il match con il Verona.

Il Giudice Sportivo aveva sanzionato i giallorossi con lo 0-3 per aver schierato un calciatore (Diawara, ndr) non iscritto nella lista dei 25 giocatori della rosa. 

Il ricorso è stato considerato infondato dalla Corte sportiva. L’errore della Roma c’è stato e la buona fede alla quale si appellava il club non è rilevante ai fini della pena.

Invariata dunque la classifica: la Roma resta al terzo posto a quota 14, mentre il Verona settimo con 12 punti.

L’errore della Roma costato la sconfitta a tavolino

L’errore nasce quando la Roma inserisce Diawara nella lista degli over 22 da presentare ad inizio campionato. La scorsa stagione non erano tenuti a iscriverlo, solo che nel frattempo il centrocampista ha compiuto 23 anni.

Il ricorso della Roma si basava sull’errore commesso in buona fede, che non aveva quindi portato alcun vantaggio al club. (fonte LAROMA24.IT)